Lastra a Signa, al Museo Caruso il primo Caruso Wine Food & Summer Festival

VillaCaruso

Al via domani al Museo Caruso (Lastra a Signa) la prima edizione del Caruso Wine Food & Summer Festival con i migliori vini e cibi provenienti da tutta Italia con degustazioni (a 10 euro) più presentazioni di libri, musica e area ristoro di qualità

botanica2016rid

Il meglio dell’enogastronomia di qualità di ritrova alle porte di Firenze – a Villa Caruso Bellosguardo, a Lastra a Signa – per la prima edizione della kermesse enogastronomica Caruso Wine Food & Summer Festival, che andrà in scena domani e domenica 10 giugno nella struttura che dal 2012 è sede permanente del Museo Caruso. La dimora toscana del celebre tenore napoletano Enrico Caruso, una delle location più belle dei colli fiorentini, farà infatti da sfondo alla due giorni di degustazioni.

Cibi e vini: wine e food tasting e market

Lastra a Signa, in scena il primo Caruso Wine Food & Summer Festival

Parteciperanno al festival aziende vinicole di eccellenza provenienti da tutta Italia con una bella schiera di aziende toscane a far da apripista. Saranno gli stessi produttori a far assaggiare i proprio vini e prodotti alimentari negli stand ubicati nella villa: inoltre è previsto anche il mercato a chilometro zero. Ogni stand, infatti, proporrà anche la vendita diretta dei vini e prodotti gastronomici in assaggio. Il pubblico potrà acquistare subito, a un prezzo vantaggioso, il vino preferito direttamente dai produttori. Una grande festa che unirà, al buon vino, il buon cibo – pane, salumi e golosità artigianali di qualità – e gli show cooking dell’Associazione Cuochi Fiorentini. E poi ancora presentazioni di libri, musica e area ristoro di qualità. 

Le aziende

Tra le numerose aziende vinicole partecipanti a questa manifestazione – organizzata dall’Associazione Promowine e Firenze Spettacolo in collaborazione con l’Associazione Villa Caruso – un gruppo significativo rappresenta la migliore produzione del territorio di Lastra a Signa, vicino a Villa Caruso. Segnaliamo: Vigliano, Piandaccoli, I Colli di Marliano, Az. Agr. Enrico Villani, Fattoria Albanese Labardi, Villa Ilangi, Fattoria La Luna, La Massolina, I Mori e l’azienda Sparla e Gerardi, guidata dall’imprenditore Alessandro Cicali, che ha fortemente voluto riproporre sul mercato, con l’antica ricetta originale,  la produzione e la distribuzione dello storico vino aromatizzato toscano “Ronchi Pichi”.

Arte e natura

Lastra a Signa, in scena il primo Caruso Wine Food & Summer Festival

Il Caruso Wine Food & Summer Festival sarà inoltre un’ottima occasione per visitare il meraviglioso Parco della Villa,  uno dei pochi esempi toscani di giardino tardo rinascimentale, il Museo Caruso, che raccoglie cimeli e oggetti quotidiani appartenuti al tenore napoletano e la mostra del giovane artista di Scandicci Francesco Forconi, in arte Skim, graffitaro di talento che ha realizzato l’immagine ufficiale del festival, un bel ritratto di Caruso. Giovane artista assai eclettico, cresciuto tra scuola d’arte e strada, Skim ha imparato a esprimersi come pittore, graffitaro, illustratore e grafic designer. Rappresenta un’arte diversa, attraente e piacevole da osservare, e con il suo motto “In Color We Trust” si sta facendo largo con mostre e performance in contesti nazionali ed internazionali.

Programmazione culturale

Lastra a Signa, in scena il primo Caruso Wine Food & Summer Festival

Presentazioni di libri presentate dal giornalista Lirio Mangalaviti

Sabato 10 giugno:

– Nadia Fondelli e Roberta Capanni presenteranno libro “Le Donne del vino in Toscana” ore 16,30
-Alessandro Sarti presenterà suo libro “Il Bardiccio! Non fatevi infinocchiare” con assaggio di bardiccio originale di Pontassieve ore 17,30

Domenica 11 giugno:

-Daniele Locchi presenterà il suo libro “Generazione Tenax. Firenze, una notte fa,”: l’autore parlerà di musica, drink & food dei chiacchierati anni ’80 a Firenze

Informazioni

Il Caruso Wine Food & Summer Festival si svolgerà (anche in caso di maltempo) sabato 10 dalle 11 alle 23 e domenica 11 giugno dalle 11 alle 21.
Ingresso €10 a persona: comprende tutte le degustazioni, brochure e calice con tracollina.
La cassa chiude un’ora prima del termine della manifestazione.

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itreforchettieri.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi