Ispirazione, copia o casualità? Storia di quattro piatti tanto, troppo simili….

bty

Informandomi su un ristorante aperto da poco, mi sono imbattuto in un menù i cui alcuni piatti mi sembravano abbastanza familiari: una breve ricerca su queste pagine mi ha fatto riesumare gli “originali” che – a onor del vero – sembra abbiano fornito un’ispirazione piuttosto marcata alla struttura che ha appena aperto i battenti

image

Ci si può ricordare di un piatto assaggiato, anche quando è passato un po’ di tempo. Soprattutto quando è particolare sia per gli ingredienti usati sia per gli accostamenti che propone. Ecco perché quando una lettrice del Forchettiere mi ha segnalato l’apertura di un nuovo locale mi sono incuriosito e – in attesa di visitarlo – sono andato a cercare in rete qualche informazione in più. Su un noto sito di prenotazioni online ho trovato i piatti di questo nuovo ristorante, e passandoli in rassegna mi si è accesa la più classica delle lampadine.

piatti tartara manzo osteria personale

“Questa l’ho già sentita da qualche parte” mi sono detto, cercando di collegare gli ingredienti del piatto al nome del ristorante e – di conseguenza – allo chef. Poi l’illuminazione: si tratta di un ristorante fiorentino che ho recensito qualche tempo fa, ormai circa un annetto, l’Osteria Personale. Tra l’altro, ricordo di aver raccontato nell’occasione almeno uno dei due piatti che mi sono ritrovato adesso sul menù di un nuovo ristorante. Un caso? Un’ispirazione? Un piatto-assaggiato-e-rimasto-impresso? Mah, chi può dirlo… Di certo, non trattandosi propriamente di un rigatone al ragù (o di altri piatti su cui nessuno può seriamente avanzare pretese di primogenitura o copyright di sorta), il dubbio resta: in fondo, il confine tra l’ispirazione, il tributo (volontario o meno) e la copia può essere talvolta abbastanza sottile.

osteria personale gelato popcorn piatti

Eccoli, dunque: ho volutamente omesso i nomi dell’altro ristorante. Lo chiamerò “Nuova apertura”

Osteria Personale“: Tartare di manzo con pop corn di amaranto, maionese all’aglio dolce e polvere di porcini
Nuova apertura“: Tartare di manzo con mayonese all’aglio dolce, crumble di porcini e finferli
e poi
Osteria Personale“: Gelato al pop corn salato, caramello mou, crumble al tè affumicato e ganache al cioccolato (nella foto in alto)
Nuova apertura“: Gelato al popcorn con Mourales servito con crumble al thè Bancha (nella foto in basso, presa dalla pagina Facebook del locale)
gelato popcorn
Beh, che ne pensate? Intanto ecco l’aggiornamento, con un nuovo caso (sempre nello stesso ristorante)

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itreforchettieri.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi