La carne salada – il caratteristico salume di Trento e provincia – è una sorta di variante del carpaccio, che oggi viene servita in padella, alla griglia o in insalata. Viene preparata con tagli di manzo, vitellone o cavallo. Ha anche una festa a lei dedicata, che sta per cominciare a Riva del Garda

credit: foto Promovideo

C’è chi la paragona a un carpaccio, e chi invece ne esalta la versatilità: in ogni caso la carne salada è un salume caratteristico della provincia di Trento, generalmente preparato con tagli di manzo, vitellone o cavallo (altro animale che nella zona viene macellato più che altrove). Se in origine la carne salada del Trentino veniva utilizzata per realizzare dei semplici bolliti, col passare del tempo e l’affinamento delle tecniche produttive si è passati a un utilizzo molto più vario ed oggi possiamo trovare piatti tradizionali con la carne salada cotta saltata in padella o grigliata e servita con insalata di fagioli, oppure cruda come carpaccio o come una semplice tartare.

La pietanza ha anche una festa a lei dedicata: si tratta di “Garda con Gusto-Carne Salada in Festa”, l’evento enogastronomico che dal 23 al 25 trasformerà Riva del Garda in una delle capitali italiane del cibo di qualità legato al territorio. Parlando di carne salada – piatto tipico dell’Alto Garda le cui origini si dice risalgano addirittura al ‘400 in un manoscritto dal titolo Libro de cosina composto et ordinato per lo hegregio homo Martino de Rubei de la Valle de Bregna, coquo dell’illustre Signore Johanne Jacobo Trivulzio – vale la pena ricordare che è stato il primo prodotto a fregiarsi del marchio di qualità “De.Co”, la denominazione d’origine sovracomunale dei Comuni dell’Alto Garda e Ledro che distingue le eccellenze locali.

Carne-Salata1-2

Tutto l’evento ruoterà intorno ai sapori della carne salada, da gustare secondo le regole delle ricette tradizionali oppure reinterpretata attraverso sperimentazioni recenti che propongono questa carne dal colore rosso rubino e dall’aroma speziato in abbinamenti inusuali e sorprendenti. Una gioia per il palato e per chi ama la cucina di qualità. C’è grande attesa a Riva del Garda. La manifestazione promette di richiamare nella cittadina adagiata a nord del lago più grande d’Italia una moltitudine di buongustai e appassionati, certi di vivere un’esperienza unica. La festa della carne salada vivrà anche due appuntamenti d’eccezione con personaggi molto noti. Lo chef trentino Cristian Bertol ha in serbo un menu raffinato e sorprendente per gli ospiti del dinner show, la cena di gala di sabato 24Simone Rugiati, giovane e affermato chef toscano, proporrà invece la sua cucina spettacolo nello showcooking di domenica 25 e poi sarà il supervisore del contest culinario con i ragazzi del Centro di Formazione Professionale Alberghiero ENAIP di Riva del Garda.

palameeting
Il cuore dell’evento è il Palameeting, all’interno del quale è stato allestito un Villaggio del Gusto con le casette di 5 produttori certificati “De.Co”: Macelleria Bertoldi, Pregis, Macelleria Cis, Fiore Salumi e Coop Alto Garda. Sarà questo il luogo deputato alle sfiziose proposte di degustazione. Il Villaggio è completato da alcuni velari di produttori di Vacanze con Gusto (Alto Garda, Ledro, Vallagarina) più quelli diSlow Food e della Scuola Alberghiera. L’occasione è ghiotta per assaporare o acquistare numerosi altri prodotti tipici dell’Alto Garda come olii extravergine e vini di qualità e altre eccellenze a chilometro zero come il broccolo di Torbole, verdure bio, formaggi.

salada1

Il Palameeting sarà anche la sede di tutte le attività che compongono il ricchissimo programma della manifestazione. A cominciare dai laboratori tematici per adulti e bambini curati da Accademia d’Impresa-Azienda Speciale della Camera di Commercio di Trento e da Slow Food. A proposito di questi incontri con gli esperti, si può dire che hanno tutti un contenuto che è il perfetto mix di creatività e cultura. I titoli:“Fagiol-Arte”“Cruda&Cotta e abbinamenti diVini”“SalSada”“DiscoSoupe”“La giusta scelta: gusto e salute nell’alimentazione quotidiana” e poi “La Chiacchiera con Gusto”, una “lezione”dedicata alle curiosità storiche su piatti tipici locali, in collaborazione con la Biblioteca Civica di Riva del Garda.

Ingresso nel villaggio di “Garda con Gusto” libero. A pagamento degustazioni, laboratori e il dinner show.
Orari: venerdì 23 ore 16-21sabato 24 ore 10-24domenica 25 ore 10-18.

Articolo precedenteAspettando il Giubileo: la tavola di papa Bonifacio VIII
Articolo successivoLa Toscana festeggia vino e olio nuovo: ecco gli appuntamenti del weekend
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi