Chi siamo

Il Forchettiere è una testata giornalistica (reg. 6090 del 15.11.2018, tribunale di Firenze) dedicata all’enogastronomia, alle eccellenze del territorio, alle storie da raccontare intorno al mondo del food

Nato come un blog, il Forchettiere è diventata una testata giornalistica dedicata all’informazione nel mondo dell’agroalimentare e dell’enogastronomia. Siamo un team diffuso soprattutto nell’Italia centrale, formato dal direttore Marco Gemelli, dall’esperto di mixology Federico Bellanca e da una serie di corrispondenti territoriali, come Enzo Radunanza da Bologna.

Marco Gemelli – direttore responsabile
338.5624777 marco @ ilforchettiere . it

Marco Gemelli, classe ’78, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007. Dopo anni come redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia, è passato alla libera professione. Oggi collabora con diverse testate – sia online che cartacee, tra cui Il Giornale, Forbes, Food & Travel, ecc.. – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, inoltre è membro della World Gourmet Society. E’ nel direttivo dell’Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana (Aset).

———

Federico Bellanca – L’esperto di mixology

Federico Silvio Bellanca, nato l’ultima settimana del 1989 a Fiesole, reputa se stesso la risposta alla domanda di Raf “cosa resterà di questi anni 80”, e si crede simpatico ogni volta che fa questa battuta. Specialista in Marketing del settore Beverage, ha lavorato in quest’ambito per alcuni anni (soprattutto sul mercato francese), per poi passare a ruoli di responsabilità nelle vendite in diverse aziende spaziando dal vino alla birra fino ai prodotti food. Stregato dal fascino del giornalismo ha cominciato a scrivere per riviste tecniche nel 2015, prima su GDOnews e successivamente su Beverfood.com. A fine 2017 inizia a scrivere su il Forchettiere per raccontare la passione di tutti i protagonisti della ristorazione incontrati mentre cercava dati di mercato e trend di marketing. Ama i cocktail in cui gli ingredienti sono creati del bartender, i ristoranti che non fanno razzismo regionale nei vini e tutto quello che viene servito crudo o quasi. Odia i sorrisi forzati nelle foto, gli appassionati morbosi di un singolo prodotto e scrivere di se stesso in terza persona nelle biografie perché non riesce a farlo troppo seriamente…

Giacomo Iacobellis – L’uomo dal multiforme ingegno

Sognatore dal 1990, giornalista dal 2010. Giacomo Iacobellis vive per scrivere e scrive per vivere. Quel bambino che tanti anni fa si divertiva a fantasticare penna in mano oggi ha infatti la fortuna di svolgere quello che reputa il mestiere più bello del mondo. Con una passione innata per i viaggi, per il buon cibo e l’arte del bere bene. Affamato di scoprire ogni giorno qualcosa di nuovo, ma sempre incapace di soddisfare la sua insaziabile sete di curiosità.

Luca Managlia – Il fotografo

Un passato da giornalista, un presente da fotografo: Luca “MisterGusto” Managlia è uno dei food photographers più in auge del panorama toscano, apprezzato non solo per gli scatti legati ai piatti in sé ma anche per i ritratti e la cura dei particolari.

Martina Franceschi – Corrispondente dall’Umbria

Nata a Terni nel 1984, benché gli studi universitari in Biologia sembravano portarla altrove, Martina infatti ha lavorato qualche anno come autrice televisiva per poi – con quel “famoso” calice in mano – decidere di iscriversi a un corso della Fondazione Italiana Sommelier. Ancora fresca di diploma, si è fin da subito impegnata nella divulgazione enogastronomica e poi è entrata a far parte, in qualità di Editor e Wine Specialist, della grande distribuzione, italiana e internazionale. Oggi, per lavoro e per inclinazione, si occupa in particolare dei piccoli produttori, degli artigiani della vigna e dei loro vini coraggiosi.

Sofia Tarana – Corrispondente dalla Toscana costiera

Una laurea in Lettere e un Master in Comunicazione Enogastronomica. Nel mezzo degli studi vive un’estate a Londra, poi si trasferisce a Milano dove si convince che sia tutt’altro che grigia. Inizia la carriera come Social Media Manager di un noto chef televisivo, Simone Rugiati. Passa poi al mondo dell’informazione nel Food & Beverage. Collabora con una società di consulenza nella ristorazione. “Mi incanto a guardare i tramonti solo perché dopo si cena. Devo ancora trovare un piatto che non mi piace, però tra i vini scelgo sicuramente i rossi”. Giornalista pubblicista, ma non troppo.

Elisabetta Failla – La “donna del vino”

Giornalista pubblicista, appassionata di cibo ma soprattutto di vino tanto da diventare sommelier Fisar. Colpa del nonno materno che tra gli anni ’50 e ’60 produceva vini bianchi ad Orvieto. Da circa 10 anni racconta il bello della vita: arte, cultura, moda e soprattutto enogastronomia.

Claudio Zeni – Corrispondente dalla Toscana centrale

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore.

Andrea Laganga – Il macellaio blogger

Nato nel 1985 in una famiglia di macellai storici in Maremma, intraprende la laurea in Infermieristica per dar seguito ad un attivo impegno nel volontariato. Il vero richiamo del cuore – la famiglia e la ciccia – lo riportano però a ‘bottega’. Anche se dall’età di 15 anni tra bistecche e fettine insieme al babbo e ai due fratelli, porta con sé l’esigenza di dover raccontare, scoprire e soprattutto conoscere sempre quello che si sta facendo. Per assecondare questa attitudine, per natura ma tenace nei suoi obiettivi, decide di creare il blog Maremma Che Ciccia con l’obiettivo di divulgare una corretta informazione nel settore carni, troppo spesso criticato e ferito con veemenza, a difesa della categoria. Penna ufficiale per tre anni di ‘Eurocarni’ – l’unica rivista istituzionale e riconosciuta tra i macellai – diventa una voce autorevole del mondo ‘Meat’ nazionale ed internazionale. Nel 2017 fonda la Nazionale Italiana Macellai con l’obiettivo di far partecipare anche l’Italia ai “Mondiali” di macelleria, competizione fino all’ora sconosciuta nel nostro Paese. Nel 2017 dal Gran Consiglio Mondiale dei Macellai (organizzazione del circuito World Butcher Challenge) viene nominato Referente Unico del WBC per l’Italia. In questi anni di ‘maremmacheciccia’ lo etichettano come il  primo MEAT-Blogger  di Italia. Gli piace viaggiare ed andare a caccia di nuovi ingredienti e tecniche da riportare nella sua idea di ‘Cucina italiana’. Socio AIFB, Associazione Italiana Food Blooger, dai primi del dal 2020, ambisce a diventare una delle firme accreditate nel settore Food.

—————-

Emiliano Wass – Strategist

Emiliano Wass ha superato gli anta ma continuano a dargli del tu. Professore, antropologo, uomo dal multiforme ingegno, vanta 36 traslochi in tre nazioni e nove città diverse. Da tempo si occupa di tutto ciò che è digitale, dall’editoria ai social media, dal marketing alla politica. È attualmente lo stratega del sito – di cui è stato realizzatore ai suoi albori – per quanto riguarda il piano editoriale e la diffusione online

I contributors:

Ogni tanto ospitiamo sul Forchettiere le voci e gli articoli di colleghi che ci sottopongono idee e spunti interessanti. Se volete far parte della schiera dei nostri “contributors”, basta inviare una mail a marco @ ilforchettiere . it

2 COMMENTS

Rispondi