Nato nel 1984 come stabilimento balneare, il Gilda di Forte dei Marmi si trasforma in un ristorante di pesce a ridosso della spiaggia. Le specialità della Versilia sono condite dall’ospitalità della famiglia Tabarani

Gilda: una fusione onomatopeica e di affetti tra i nomi Adua, Gigi e Ilda. Da questa unione, sul lungomare Italico a breve distanza dal lussuoso centro di Forte dei Marmi, si trova l’omonimo ristorante: un ambiente di charme dove godersi una cena o un pranzo con vista sulla spiaggia, arricchita dai profili delle tende e dallo scorcio del mare all’orizzonte. Gestito da 40 anni dai Signori Tabarani e Di Giovanni, fa della cordiale conduzione familiare la sua formula vincente grazie all’ospitalità dei coniugi Ilda e Riccardo con il figlio Niccolò.

La location è tipicamente versiliese, costituita da due sale interne arredate con colori canditi e materiali naturali, dove il legno la fa da padrone e si respira un’atmosfera calda e sincera. Non mancano intromissioni di design, vasi e lanterne dettate dal gusto di Ida, la titolare, grande appassionata e conoscitrice di living. La terrazza esterna sul mare, circondata da un’accurata vegetazione, illumina gli interni e rinfresca con la sua ombra le giornate più calde dell’estate.

Ai fornelli lo Chef Sauro Antonioli, con un background tristellato, ha saputo rivoluzionare la cucina con una spinta di modernità e sperimentazione. «Prima il Gilda era concepito maggiormente come stabilimento balneare, ora viene riconosciuto sempre di più come ristorante ed è ciò su cui stiamo puntando» ha commentato il figlio Niccolò, di soli 22 anni ma già attivo nell’attività di famiglia. I piatti e le specialità del territorio sono serviti in tavola aprendosi alle esigenze di una clientela internazionale. Originalità, semplicità e leggerezza sono gli ingredienti predominanti. Tra i piatti i carta, partendo dagli antipasti: polenta bianco perla con zuppetta di pesce. Si passa ai primi, tra cui: tagliolino al tartufo nero di San Miniato e scampi sgusciati. Nei secondi, si trova: tonno, crema di fagioli, broccolo romano e aglio nero. si finisce con il dolce: una classica sfoglia con crema e frutta fresca. La carta dei vini comprende un’ampia scelta di etichette locali, nazionali e champagne delle migliori Maisons.

Rispondi