Non solo la mano dello chef: per il successo di un ristorante, bisogna avere anche attrezzature adeguate per cucine professionali. Ecco un esempio di strumentazioni che non possono mai mancare nella cucina di un ristorante

La ristorazione rappresenta un settore molto dinamico e importante nel nostro Paese e riguarda attività di diverso tipo, che possono andare dal semplice ristorante fino ad arrivare anche alla gestione di una mensa scolastica, universitaria o aziendale, passando per società di catering o di distribuzione automatica. Per quanto riguarda i ristoranti, questi locali sono diffusi e variegati e soddisfano ogni genere di esigenza: da quelli etnici a quelli tipici, passando per quelli di ultima generazione quali hamburgerie, paninerie ed altri.

Intraprendere questo genere di attività richiede passione, pazienza, professionalità e mezzi economici. Per avere successo, poi, bisogna avere abilità e naturalmente delle attrezzature adeguate. Importanti infatti non sono solo gli ambienti adatti, ma anche le attrezzature per le cucine professionali. Ed a proposito di strumenti e attrezzature, quali sono le cose che non possono mai mancare in una cucina di un ristorante? Proviamo a fornire qualche indicazione che possa essere utile.

Le differenti categorie delle attrezzature

Le attività che si svolgono nel settore della ristorazione sono, come abbiamo detto, differenti, così come sono anche diverse le categorie delle attrezzature che si utilizzano in una cucina. Difatti, abbiamo le attrezzature per cucinare, per refrigerare, per preparare e conservare gli alimenti, la cosiddetta minuteria (vi rientrano ad esempio posate, padelle, pentole, pinze, cucchiai di vario genere) ed anche i vari accessori per la pulizia degli ambienti e delle singole attrezzature.

Fornelli professionali

Questi sono senz’altro tra gli strumenti indispensabili e quindi tra gli elementi fondamentali da acquistare e comunque avere in una cucina e rientrano nella categoria delle attrezzature professionali per cucinare. Possono esserci fornelli a gas o elettrici e la scelta tra questi dipende da molteplici fattori. L’efficienza del piano cottura a gas risulta maggiore rispetto a quella dei fornelli elettrici: infatti il potere calorifero è differente ed è a vantaggio del primo. Tuttavia, dal punto di vista della dispersione del calore, risulta migliore la cucina elettrica.

Frigoriferi e refrigeratori

Frigo attrezzatura cucina ristorante

 

Altri due apparecchi che non possono mancare e che rientrano nelle attrezzature per la conservazione e refrigerazione degli alimenti sono frigoriferi e congelatori. I primi servono appunto a conservare e mantenere gli alimenti a temperature comprese tra gli 0°C e i -10°C, mentre i secondi raffreddano i cibi, mantenendoli tra i -15° e i -18°C. Ambedue questi elettrodomestici professionali sono importanti, in quanto preservano gli alimenti da possibili microrganismi dannosi che si possono sviluppare.

Robot da cucina, impastatrici e frullatori

Il lavoro di qualsiasi chef o del personale di una cucina sarebbe complesso e faticoso senza l’utilizzo di alcuni strumenti, che semplificano tanti passaggi nella preparazione delle ricette e delle portate. Ecco quindi robot da cucina, impastatrici e frullatori che possono essere utilizzati in tantissimi modi, velocizzando molteplici attività gastronomiche. E tutto questo risulta essenziale in un ristorante che voglia presentare piatti di alta qualità, ma al tempo stesso non perdere troppo tempo nella loro creazione.

Minuteria e pentolame

Pentole professionali attrezzatura cucina

All’interno di una cucina non può esistere nessuna attività che non richieda piccoli utensili adatti e specifici per la realizzazione delle ricette. Fondamentale quindi è l’uso di pentole, padelle, pinze e ciotole di qualità. Ogni preparazione, dai primi piatti ai contorni, fa uso di tali strumenti e ciascuno di essi deve essere adeguato. Di conseguenza, si evitino prodotti scadenti o a basso prezzo, bensì si utilizzino marchi conosciuti e rinomati, soprattutto italiani ed europei, la cui qualità è riconosciuta a livello internazionale.   

Articolo precedenteBoutique Hotel Torre di Cala Piccola, le novità estive della perla dell’Argentario
Articolo successivoBurger made in Tuscany: da Arnold’s a Firenze panini espressi fino a tarda notte
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi