Nuovi ingressi tra i JRE Italia: l’assemblea ha accolto tra le sue fila gli chef Daniele Patti, Alessandro Bellingeri, Alessandro Tormolino, Filippo Baroni e Lorenzo Di Bari

JRE Italia

Sono cinque, i nuovi chef italiani accolti nelle file di JRE, l’associazione che riunisce i giovani chef europei. Nel corso dell’assemblea presieduta da Filippo Saporito, a entrare a far parte della famiglia italiana dei Jeunes Restaurateurs d’Europe sono: Daniele Patti (ristorante Lo Scudiero a Pesaro), Alessandro Bellingeri (ristorante Acquarol a San Michele – BZ), Alessandro Tormolino (Sensi Restaurant ad Amalfi – SA), Filippo Baroni (ristorante Mater a Moggiona – AR) e il giovanissimo Lorenzo di Bari (ristorante Due Spade a Cernusco sul Naviglio – MI), che ha preso le redini del ristorante dopo la prematura scomparsa del padre Christian di Bari, JRE onorario.

Come detto, la presentazione dei nuovi soci è avvenuta a Firenze, finalmente in presenza dopo 24 lunghi mesi durante i quali gli chef si sono ritrovati quasi esclusivamente in modalità digitale. “Ritrovarsi era diventata ormai una priorità – spiega Filippo Saporito, Presidente JRE Italia – perché, sebbene la tecnologia sia stata un canale indispensabile ed estremamente prezioso, per noi condividere vuol dire anche vivere quella vicinanza, quel rapporto di confronto diretto che solo guardandosi negli occhi è possibile ottenere. Insieme si può fare tanto, e collaboreremo con altre realtà nell’ambito della ristorazione al fine di creare una rete salda capace di fare la differenza per tutelare il comparto ristorativo”.

JRE Italia

Tra i progetti di JRE Italia c’è proprio quello iniziato con #FareRete che vede collaborare JRE Italia, APCI, ADG e CHIC, in merito ai lavori del tavolo del governo a sostegno e tutela della ristorazione: #ObiettivoRistorazione è il fulcro di un confronto serrato con il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali al fine di porre l’accento su temi urgenti per il settore e conseguenti richieste per la loro soluzione. Se a dicembre arriva la guida JRE Italia (ed. Condè Nast, in edicola con Traveller), nel 2022 ripartiranno le cene benefiche in favore della Comunità di recupero di San Patrignano e inizieranno le cene a 4 mani dove gli chef JRE Italia faranno coppia ai fornelli con cene andata/ritorno nei rispettivi ristoranti: un percorso tra gusti e tecniche, dove si incontreranno espressioni culinarie, prodotti dei diversi territori e creatività. Proseguono anche le lezioni targate JRE presso l’Istituto Alberghiero E. Maggia di Stresa e L’Istituto Pellegrino Artusi di Recoaro. Infine, parte un progetto legato alla salute, con Food Bank Oncology: 24 chef saranno coinvolti nella realizzazione di ricette, studiate secondo specifiche linee guida fornite da esperti nutrizionisti, che mostreranno come è possibile avere una buona qualità di vita dal punto di vista nutrizionale anche senza particolari privazioni.

Rispondi