Lo chef Vito Mollica, ora a Dubai, conferma luogo e data del suo ritorno a Firenze. “È da aprile che vado a studiare questa location tutti i mesi, l’idea di creare un salotto mi è venuta guardando Un tè con Mussolini di Zeffirelli”

vito mollica chef

Che tornasse a Firenze era l’auspicio degli appassionati di buona cucina, e lui stesso aveva lasciato la città con la promessa di tornare presto. Ebbene, mancavano data e luogo: Vito Mollica, adesso a Dubai come Director of Culinary per Mine & Yours Group dopo 12 anni passati al Four Seasons Firenze, tornerà a Firenze a marzo 2022 con il suo ristorante “Chic Nonna” all’interno di Palazzo Portinari Salviati. Un edificio davvero iconico per la storia di Firenze e d’Italia: casa natale di Beatrice, la musa che ispirò Dante Alighieri, e poi residenza di Cosimo I de’ Medici, la cui statua resta oggi al centro della corte del palazzo.

chic nonna palazzo portinari salviati vito mollica

Qui Mine & Yours Group realizzerà il ristorante gastronomico all’interno della Corte degli Imperatori, dove gli ospiti potranno anche ammirare l’affresco dell’Odissea di Omero, attribuito all’Alessandro Allori, e un Lounge Bar & Bistrot nelle sale del piano terra del Palazzo, con proposte ispirate alla tradizione culinaria toscana e italiana. Ad anticipare cosa vedrà la luce è lo stesso Vito Mollica: “È da aprile che vado a studiare questa location, quasi tutti i mesi. È un luogo meraviglioso, e quando durante uno dei miei primi viaggi a Dubai mi capitò di vedere il film Un tè con Mussolini di Franco Zeffirelli, girato a Firenze, che riproduceva il caffè Doney come luogo di ritrovo dei fiorentini. Ecco, il mio sogno è creare all’interno della struttura un salotto per la città, oltre al ristorante gastronomico. Per me sarà al contempo un onore e un’emozione grandissima – conclude lo chef lucano – tornare nella città che mi ha adottato tanti anni fa”.

La struttura dal patrimonio artistico di assoluto valore affonda le sue radici nel Rinascimento e vanta un’invidiabile posizione con triplice affaccio sulle vie più centrali di Firenze, a ridosso di piazza Duomo e della cupola del Brunelleschi. Un vero e proprio salotto nel cuore della città aperto a chiunque voglia vivere un’esperienza gourmet e di fine dining davvero immersiva ed emozionale.

chic nonna palazzo portinari salviati

Il progetto è frutto di una partnership col gruppo alberghiero LDC Hotels & Resorts, che gestirà direttamente la residenza d’epoca e l’esclusiva Spa presente all’interno della struttura. “Il ritorno di Vito Mollica nella ‘sua’ Firenze con una versione fine dining di Chic Nonna – aggiunge Stefano Cuoco, ad di Mine & Yours Group – rappresenterà per noi un passaggio importante. Dopo le due nuove aperture a Dubai previste entro l’anno, era importante cimentarsi di nuovo con il nostro territorio per alzare ancora una volta l’asticella.

Articolo precedenteBoccaccesca 2021, a Certaldo debutta il premio di bellezza Madonna Fiammetta
Articolo successivoL’Essenziale… è divertirsi: Simone Cipriani rafforza la sua vena ludica
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

1 COMMENT

Rispondi