Nel Carbonara Day proponiamo cinque modi di gustare il piatto di pasta fuori dagli schemi: in abbinamento col Gin Tonic, sotto forma di gelato e nella versione “insolita” dello chef Lorenzo Romano

La Carbonara non si tocca, siamo d’accordo. Ma come viene ripetuto a mo’ di mantra, questo è un piatto che unisce e che divide allo stesso tempo, in omaggio all’attitudine tutta italiana al campanile. Ecco perché se sulla pasta alla carbonara sic et sempliciter è già stato detto (quasi) tutto, vogliamo proporvi tre variazioni su tema, tre modi di gustare il celebre piatto romano fuori dagli schemi: in abbinamento con il Gin Tonic (che a sua volta festeggerà a breve la sua giornata internazionale), sotto forma di gelato e nella versione “insolita” dello chef Lorenzo Romano.

Carbonara & Gin Tonic

Il progetto Carboidratami mette insieme il Carbonara Day e il Gin Tonic day, e nasce dalla partnership tra The Gin Way (startup di mistery box a tema gin) e la Carbogang, che propone kit per preparare la carbonara perfetta a casa. Il frutto dell’unione tra queste due giovani realtà è una box in edizione limitata (ne sono state messe in vendita solo 150, al prezzo di 79 euro) in vendita da oggi fino al 12 aprile. All’interno ci sono un gin selezionato ad hoc per l’abbinamento, acqua tonica, guarnizioni per il bicchiere, snack, pasta, guanciale artigianale stagionato per 90 giorni, pecorino romano Dop e pepe nero del Madagascar. In altre parole, tutto ciò che serve per preparare e sorseggiare gin tonic (la cui giornata internazionale si festeggia il 9 aprile) mentre si affronta il piatto di pasta che viene celebrato oggi.

Gelato & Carbonara

Il concept di gelato artigianale Gusto 17 propone in versione Pasticceria Gelato la ricetta di una Carbonara rivisitata in  chiave gelato: sfiziosi bon bon ripieni di crema al’uovo salato di Paolo Parisi con salsa al pecorino, ricoperti di  cioccolato bianco e pepe nero con coriandoli croccanti di guanciale. Una reinterpretazione creativa e inusuale  realizzata con Deliveroo Italia per arrivare a casa dei milanesi. Questa nuova esperienza di gusto sarà disponibile anche presso gli store di via Savona 17 e via Cagnola 10 a Milano.

Carbonara… insolita

L’Insolita Trattoria Tre Soldi è un viaggio gastronomico nel divertissement gourmet. A guidare i commensali ci pensa il giovane chef Lorenzo Romano, un ”Harry Houdini” della ristorazione fiorentina, che dopo aver ricevuto in eredità la gestione della storica trattoria di famiglia ha deciso di stravolgere tutto e dare vita a una trattoria… insolita. La sua Insolita Carbonara ne è sicuramente un esempio chiaro e definito, con l’illusione a farla da padrone assoluto in una sorta di ricetta invertita, realizzata con crema pasticciera e tuorlo d’uovo grattato come se fosse bottarga.

Carbonara al Tartufo

Per chi non fosse avvezzo a cucinare in casa, ma non volesse privarsi di una sfizio in più, potrebbe prepararsi facilmente una carbonara al Tartufo con il vasetto pronto di Savini: perfetta per preparare uno tra i primi piatti pregiati più amati. Una crema in cui uovo e Tartufo si sposano perfettamente dando vita a un prodotto davvero gustoso anche se fuori dai canoni classici

Il cocktail  by Cinzia Ferro

Eccoci arrivati alla fine del nostro viaggio dedicato alla Carbonara… Come accompagnare tutti questi piatti? Semplice, col cocktail della pluripremiata barlady Cinzia Ferro chiamato “Dalle 6 o’clock”. Proposto al Piano 35 di Torino in pairing con la Carbonara Au Koque dello chef stellato Marco Sacco, questo drink annovera tra i suoi ingredienti spremuta di limone, Gin, vino passito, tè verde bancha, spremuta d’arancia, giulebbe al pepe rosa e spumante. La ricetta perfetta, a livello di mixology, per non togliere la scena (ma neanche farsi sovrastare) all’uovo e al guanciale. Con un filo comune tra piatto e bicchiere: il pepe, ovviamente.

 

Rispondi