Cibo, calcio e moda: tutti insieme appassionatamente al Fashion Foodballer (Firenze)

Unire in un solo spazio le tre passioni degli italiani: food, fashion, football. Lo faranno presto Luciano Spalletti, Alberto Gilardino e Dario Dainelli, che stanno per aprire il Fashion Foodballer in piazza Strozzi, a Firenze

Schermata 2016-03-16 alle 19.29.23

In un unico spazio intende coniugare tre eccellenze del Made in Italy come calcio, cibo e moda. In inglese suona senz’altro meglio: food, fashion e football. Si tratta del Fashion FoodBaller, un locale che sta nascendo nel pieno centro storico di Firenze, in Piazza Strozzi. L’appuntamento è per lunedì 21 marzo. Le sagome del logo, leitmotiv dell’arredamento di FFB, sono un richiamo al gioco del calcio balilla, al busto di prova dei sarti e alla forma della bottiglia di famosi marchi di aperitivi consolidati nell’immaginario collettivo, simbolo di uno stile di vita che mette al centro la convivialità e lo svago. I colori sono quelli universali del biliardino, perché universale è la passione per il pallone, la vera anima del format. Da qui nasce l’idea di creare FFB: dar vita a un luogo dove mangiare, parlare di calcio, ammirare pezzi unici delle collezioni private di tanti campioni, vedere le partite in compagnia, brindare a un successo o dimenticare una sconfitta con un bicchiere di vino… un posto dove respirare l’atmosfera degli stadi più gloriosi pur restando nel cuore di una città che è un museo a cielo aperto.

Schermata 2016-03-16 alle 19.32.16

“Il calcio è felicità, gioia di vivere. Il calcio è riso con i fagioli” diceva Toninho Cerezo. E FFB è un luogo dove gli avversari non sono nemici, ma compagni di tavolo a cui dare appuntamento nella zona bar, allestita con una serie di monitor che trasmette tutte le partite live da seguire insieme. FFB è anche un ristorante dove ritrovarsi per commentarle, gustando una cena (sulla qualità ci ripromettiamo una verifica al più presto), in una sorta di Terzo Tempo declinato nel football.

Schermata 2016-03-16 alle 19.40.12

La cucina guidata dal giovane Niccolò De Riu, che utilizza ingredienti del territorio, è a vista sul locale per fare della trasparenza una virtù. FFB è inoltre uno spazio di relax ludico, con una sala prato arricchita da una parete interattiva che trasmette i match storici della storia del calcio e da un biliardino dove riprodurli, sfidandosi fra amici, emulando con una pallina i campioni ammirati. Schermata 2016-03-16 alle 19.32.31

Ma in FFB non poteva mancare la zona fashion, riservata agli amanti dello sportstyle. Nell’area shop sarà possibile acquistare i prodotti ufficiali FFB e partecipare ad eventi esclusivi, con orario continuato dalle 10.30 a mezzanotte.

Chi ha creato questo ambizioso progetto? Alcuni protagonisti della Serie A, tutti legati in un modo o nell’altro a Firenze: un grande uomo nonché allenatore della Roma come Luciano Spalletti e suo figlio Samuele; il campione del mondo Alberto Gilardino, attualmente al Palermo; il difensore Dario Dainelli, ex capitano della Fiorentina e oggi leader del Chievo; il giovane imprenditore Emanuele Principe Mignardi, grazie al quale è stato possibile realizzare il progetto. Tutti coordinati dall’ideatore del format Manuele Venturucci, imprenditore d’esperienza nel campo della moda.

Schermata 2016-03-16 alle 19.32.51

Adesso non ci resta che aspettare il fischio d’inizio. La data d’inaugurazione è lunedi 21 marzo. Su youtube già girano 11 video per svelare i segreti di Fashion FoodBaller. In alcuni di questi recitano “attori” di eccezione in contesti diversi da quelli in cui siamo soliti vederli, tra cui Gilardino e Dainelli. Il numero dei video non è casuale, l’undici simboleggia il valore del “gioco di squadra”.

Per info:
Fashion Foodballer
Piazza Strozzi, 14r – 15r
50123 Firenze
www.fashionfoodballer.com
info@fashionfoodballer.com

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere.

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.