Conte Mascetti, atto secondo: il 4 novembre raduno per celebrare il vino della “Tognazza”

amici miei

Si chiama Il Conte Mascetti, il nuovo vino della Tognazza, azienda vinicola di Gian Marco Tognazzi: lo si festeggia in occasione del raduno dei fan del film sabato 4 novembre dalle 20 presso la discoteca Yab e la sala del Cinema Odeon per una serata di degustazione come se fosse antani

Manifesto DEF Raduno

Una degustazione allestita come se fosse antani, col bicchiere prematurato dai sentori di tapioca. Il Conte Mascetti – la nuova etichetta de La Tognazza (l’azienda vinicola di Gian Marco Tognazzi) – viene presentato a Firenze sabato 4 novembre per il raduno di Amici Miei. L’appuntamento, in occasione del raduno dei fans del film, è dalle 20 presso la discoteca Yab e la sala del cinema Odeon per una serata speciale dedicata alla degustazione del nuovo vino.

Il Conte Mascetti

La Tognazza sarà tra gli ospiti speciali della serata, oltre ad alcuni attori che fecero parte del cast. Inoltre, accanto alla presentazione della nuova etichetta la serata offrirà piatti ispirati proprio alle scene del film. “L’attesa è stata lunga – spiega Alessandro Capria, referente del progetto – ma ne è valsa la pena. A parte gli ultimi 15 mesi di barrique, abbiamo svolto un lavoro certosino di qualche anno nelle nostre vigne in Toscana e con i nostri enologi, Franco e Matteo Bernabei, ma ora siamo fieri di scoprire questo nuovo gioiello firmato La Tognazza, che non tradirà le aspettative”.  Il nuovo vino, IGT Toscana, prodotto in Panzano in Chianti, è un blend di Sangiovese, Merlot, Syrah con 15 mesi di affinamento in barrique. Un vino che regala le emozioni di un viaggio lungo un sorso con il suo corpo rotondo e la sua struttura, un vino elegante ma che si presenta con il suo design accattivante, alternativo e sopra le righe. L’incarnazione perfetta tra qualità e immagine, la sintesi assoluta di una filosofia nuova nel mondo del vino.

Schermata 2017-10-17 alle 15.13.37

Dopo i primi vini, “Tapioco”, “Come Se Fosse” e “Antani”, con il “Conte Mascetti” si apre l’atto secondo. E come afferma Gian Marco Tognazzi: “Ora la famiglia è al completo”. La nuova etichetta firmata La Tognazza, azienda che porta avanti un’idea alternativa del vino, è espressione della convivialità e dell’amicizia nel mito della zingarata. Del resto, l’evasione è il tema di questo vino.

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.