Inaugurata a Firenze la “Scuola del Caffè” nel terzo store di Ditta Artigianale: è il primo centro d’eccellenza in Europa dedicato alla tazzina più amata e alla sua filiera ospitato in una caffetteria aperta al pubblico

Ditta Artigianale cala il tris: dopo le aperture in via de’ Neri e in via dello Sprone, il brand creato nel 2013 da Francesco Sanapo e Patrick Hoffer apre un nuovo punto vendita nel cuore di Sant’Ambrogio. Ma Ditta Artigianale Carducci – questa la dicitura corretta – non è soltanto la terza caffetteria del gruppo: ospita infatti la Scuola del Caffè, il primo centro d’eccellenza in Europa dedicato alla tazzina più amata e alla sua filiera, ospitato all’interno di una caffetteria aperta al pubblico.

Ditta Artigianale Carducci

Il taglio del nastro si è tenuto, alla presenza del sindaco di Firenze Dario Nardella, in occasione dell’International Coffee Day, la giornata che celebra il caffè in tutto il mondo. L’accademia – diretta da Simone Amenini e volta a diffondere la cultura del caffè, oltre che essere centro di formazione permanente per i professionisti e luogo d’incontro per i coffee lover – sorge nell’ex monastero di Sant’Ambrogio, dopo 35 anni di disuso e un restauro articolato durato quattro anni.

Ditta Artigianale Carducci

Proprio perché l’immobile dell’ex monastero è di proprietà della ASP Montedomini, all’inaugurazione sono intervenuti anche Luigi Paccosi ed Emanuele Pellicanò, presidente e direttore, così come Aldo Cursano (presidente Confcommercio Toscana), Franco Marinoni (direttore Confcommercio Toscana) e rappresentanti del mondo aziendale legato al caffè. “Questo locale – ha spiegato il sindaco – servirà anche a migliorare il decoro intorno a questa zona, a vivere piazza Sant’Ambrogio in modo più attento e rispettoso degli spazi pubblici”.

Francesco Sanapo Patrick Hoffer hanno anche annunciato il piano di espansione del progetto, con l’acquisizione di nuovi partner e investitori, e il programma di apertura di altre caffetterie, tra cui spicca quella del primo punto vendita oltreoceano, in programma per la primavera 2022 nei locali del prestigioso edificio The Harlowe a Toronto, Canada, nel Garment District a Richmond Street West e Bathurst Street West, che ha visto un enorme sviluppo negli ultimi anni. La società prevede di aprire nuove sedi – oltre che in Italia – in Canada e negli Stati Uniti.

Ditta Artigianale

Il nuovo Ditta Artigianale sarà aperto per caffè, pasticceria, brunch e cocktail d’autore la sera, confermando la formula italiana. “Siamo felici di rendere sempre più esportabile la nostra idea di hospitality, dallo spirito internazionale con un raffinato tocco italiano. Questa è una grande opportunità non solo per noi ma soprattutto per l’Italia, per dimostrare e condividere l’alta qualità dello specialty coffee tricolore” ha detto Francesco Sanapo, amministratore delegato dell’azienda.

Articolo precedenteCous Cous Fest 2021, a San Vito Lo Capo (Trapani) prima vittoria per la Romania
Articolo successivoFirenze: nei 50 Best Discovery, tra Pinchiorri e Gucci Osteria spunta…. il Troia
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi