Fuori di Taste 2018: i 15 appuntamenti da non perdere e gli chef stellati in azione

Taste 12 @ Stazione Leopolda - 025

Come ogni anno, in seno a Taste torna il calendario di oltre 100 appuntamenti gastronomici in città. Tra assaggi, degustazioni ed abbinamenti, ecco una selezione degli eventi più interessanti del Fuori di Taste 2018 e quelli che vedono protagonisti i grandi chef

Taste 12 @ Stazione Leopolda - 010

Ormai è un must: Fuori di Taste 2018 il programma off di Pitti Taste, parallelo al salone alla Leopolda – riesce ogni anno ad animare Firenze e i suoi luoghi più suggestivi con cene, degustazioni e installazioni e tanti altri modi conviviali di interpretare il gusto. Un ricco calendario – circa 100 appuntamenti – che raccoglie una selezione di iniziative pensate per gli appassionati del food di qualità.

Come ogni anno, ecco la nostra selezione dei 10 appuntamenti da non perdere col Fuori di Taste 2018

Mercoledì 7 marzo 

La cucina di Filippo di Pietrasanta da Savini Tartufi Firenze
(Truffle Restaurant Savini Tartufi – NH Porta Rossa, Via Porta Rossa, 19)
Per la prima volta a Firenze, la cucina di Filippo di Pietrasanta, firmata dallo chef Diego Poli e i cocktail del MUD bar, firmati dal bartender Thomas Cecere e i tartufi di Savini. Menù speciale disponibile nei giorni 8, 9, 11 marzo. (19-24).

Giovedì 8 marzo 

Una donna Dolce&Forte
(Hotel Bernini Palace, Piazza San Firenze, 29)
Lo chef Enrico Lo Presti propone un menù degustazione in tema “dolce&forte” con piatti della tradizione toscana. Il gran finale è firmato da 3 maestri pasticceri e da un maestro cioccolatiere (Simone Bellesi, Luca Mannori, Massimo Marcellini e David Bellotti) ciascuno con una creazione inedita dedicata alla donna che ha amato. (19.30-21.30)

Venerdì 9 marzo

sushi-3 Fuori di Taste 2018

One Night Sake – Profumi d’Oriente
(One Night in Beijing, Rotonda Barbetti – Via Il Prato, 14r)
La cucina orientale di One Night in Beijing incontra il sake artigianale giapponese. Un’ampia selezione di sushi, dim sum e altri piatti della cucina orientale accompagnati da una degustazione di sake artigianali giapponesi, utilizzati anche per la creazione di cocktail esaltati dalla presenza di spezie come lo sciroppo di Sichuan, lo zafferano e lo zenzero. (Dalle 19)

Cacio e Pesce
(Ristorante Burro e Acciughe, Via dell’Orto, 35)
I prodotti caseari della Fattoria Il Palagiaccio come il Bel Mugello, il Caprino, il Gran Mugello, il Galaverna uniti ai sapori del mare, come la rana pescatrice, la ricciola, il tonno e il muggine. Menù disponibile anche il 10 e 11 marzo. (Dalle 19.30)  

Firenze-Bronte, la strana coppia
(Fiera del Cioccolato – Firenze & Cioccolato, Piazza SS Annunziata)
Un aperitivo sfizioso che tra la pasta artigianale km0, pistacchi, gelato al cioccolato e liquore di accompagnamento. In collaborazione con A’ Ricchigia. (20-21).

Non tutti i porcellini son di bronzo
(Relais Le Jardin Restaurant – Hotel Regency, Piazza d’Azeglio, 3)
Cena degustazione di 4 portate a base di maialino da latte in abbinamento alle birre Baladin. (Dalle 20)

Sabato 10 marzo

Taste 12 @ Stazione Leopolda - 012 Fuori di Taste 2018

Fuori di Glutine – Mercatino Gluten Free
(Spazio Costanza, Via del Ponte alle Mosse, 32)
L’Associazione “ChiaraGaia – Cucina Giramondo Senza Glutine” propone un evento dedicato al Gluten Free: un vero e proprio mercato con selezionate realtà del territorio impegnate nel settore del senza glutine. Durante la giornata, laboratori gratuiti e workshop di cucina. (10-19)

Mercatino dei contadini di Alveare che dice SI
(Spazio Costanza, Via del Ponte alle Mosse, 32)
Prodotti locali, a filiera corta, km0. Saranno i produttori della rete di “Alveare che dice SI” ad animare un Mercato con i contadini che ogni settimana consegnano le loro spese in città attraverso la rete degli Alveari di Firenze. Tra i prodotti, i biscotti di Dolcemporio (Forno Vannini), i cantucci di Fratelli Lunardi, la pasta artigianale di Michele Portoghese, i succhi di frutta Biobacche Toscana e i tartufi di Savini. In più, laboratori e degustazioni gratuite. (10-19) 

Badalì “Cinta e tartufo”
(Badalì Osteria, Via dei Renai, 11r)
Degustazione di salumi e brace di cinta senese in alternanza con prodotti al tartufo nero di San Miniato. Specialità di Savini Tartufi e Renieri. Menù disponibile anche domenica 11 marzo. (12-22)

Tartare I Olive You!
(Olivia, Piazza Pitti, 14r)
Per una sera, il Frantoio di Santa Téa e l’Antica Macelleria Falorni, uniscono sapori autentici e di antica tradizione per una degustazione sensoriale unica. Sarà possibile assaggiare e imparare il corretto abbinamento di tre tartare con tre oli extra vergine diversi. (Dalle 19)

Boia de’ (assaggi di cucina livornese)
(Il Ristorantino di Pesce, Piazza Giorgini, 20r)
Una serata all’insegna della cucina tipica livornese di pesce in versione street/gourmet: dal cacciucco al baccalà con degustazione delle birre La Petrognola. (Dalle 19.30)

Domenica 11 marzo

Taste 12 @ Stazione Leopolda - 025

Farina del nostro sacco
(Tatatà, Via Santa Maria, 38r)
Incontri e testi per fare cultura del cibo: in viaggio nel mondo dei cereali con Teresa Bagni (co-autrice di “Cibo e 4 Elementi” ore 10:30); alla scoperta delle destinazioni di primavera con la globetrotter Anna Morelli (ideatrice di Cook-inc, ore 16:30); grazie a Sforno, assaggi di pani e biscotti da grani di VivaLaFarina. (10.30 -12 e 16.30-18)

Go Japan Cinema
(Cinema La Compagnia, Via Cavour, 50r)
Proiezione, in anteprima italiana, del film giapponese “What’s for dinner mom?” di Mitsuhito Shiraha. Il film sarà preceduto da una degustazione di cibo giapponese a cura del ristorante giapponese “Il Cuore” di Firenze. (Dalle 19) 

Nuove esperienze gustative con i sakè
(Kawaii – Momoyama Cocktail & Sakè Bar, Borgo San Frediano, 8r)
Degustazione di differenti tipologie di sakè in abbinamento ad eccellenti prodotti del territorio toscano (salumi, formaggi e carne suina). Intervengono Giovanni Baldini (Firenze Sakè) e i produttori: Azienda Agricola Orlandi, Le Selve di Vallolmo, Fattoria Corzano e Paterno. (19.00-23.00)

Salmone On The Rocks
(Eataly Firenze, Via de Martelli, 22r)
A Eataly Firenze, una degustazione speciale di salmone Coda Nera, a cura del maestro di sushi del Ristorante Kome con un insolito abbinamento: i cocktail con la vodka Toscana VKA. (Dalle 20.00)

Gli appuntamenti con gli chef stellati a Fuori di Taste 2018:

sabato 10 marzo

Marco Stabile

I tartufi di Stefania Calugi, interpretazione dello chef Stabile
(Ora d’Aria, Via dei Georgofili, 11r)
Un menù di 6 piatti con i tartufi di Stefania Calugi interpretati dallo chef stellato Marco Stabile e il suo staff. Il menù sarà disponibile anche domenica 11 marzo, a Fuori di Taste 2018. (Dalle 19.30) 

chef-cristoforo-trapani

Cress & Beer
(Locale, Via delle Seggiole, 12r)
A Fuori di Taste 2018 un aperitivo lungo per conoscere meglio i micro ortaggi di Koppert Cress e le birre Amarcord attraverso una degustazione di preparazioni a cura dello chef Cristoforo Trapani studiati per la serata. (19.30-22.00)

Antonello

Dal secchio al piatto
(La Bottega del Buon Caffè, Lungarno Cellini, 69r)
Una cena a quattro mani firmata Antonello Sardi e Andrea Mattei: gli chef saranno gli autori di un menù realizzato insieme per offrire agli ospiti uno straordinario percorso gastronomico che consentirà di apprezzare i pecorini del caseificio artigianale di Borgo Santo Pietro.(Dalle 20.30)

domenica 11 marzo

mollica

Al brunch con l’inventore di Acquerello
(Il Palagio – Four Seasons Hotel, Borgo Pinti, 99)
In seno a Fuori di Taste 2018 nel suo menu lo chef stellato Vito Mollica propone un’interpretazione di Acquerello: il riso “buono, pulito e giusto”. Con Piero Rondolino, inventore di Acquerello.(Dalle 12.30)

borghese

Pizza & cocktail by chef Alessandro Borghese
(Obicà Firenze, Via de’ Tornabuoni, 16)
In esclusiva per Fuori di Taste 2018, lo chef Alessandro Borghese, Creative Chef di Obicà, propone una pizza speciale da degustare con un drink originale Obicà: un abbinamento tutto da scoprire. Disponibile anche a pranzo. (Dalle 19).

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itreforchettieri.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.