I pizzaioli “big” celebrano in Toscana le produzioni d’eccellenza con una serie di eventi: a Marina di Pietrasanta in scena “Lieviti d’Autore” (25-27 luglio), mentre a Dievole il 19 luglio si presenta il volume “La buona pizza” con le storie di 10 pizzaioli di fama

pizza-forno-a-legna

Da un lato un volume che racconta le storie di 10 pizzaioli di successo, dall’altro i “big” della Margherita che realizzeranno pizze d’autore. A distanza di pochi giorni, la Toscana diventa capitale della pizza di qualità, grazie a due appuntamenti – uno a Pietrasanta, l’altro in Chianti – profondamente diversi ma accomunati dall’attenzione posta sulla consapevolezza che la pizza sa essere sempre più una produzione d’eccellenza.

Lieviti d’autore a Marina di Pietrasanta

verace pizza napoletana

In scena da lunedì 25 a mercoledì 27 luglio la seconda edizione di “Lieviti d’Autore” presso la pizzeria Apogeo di Marina di Pietrasanta: i più blasonati pizzaioli toscani daranno vita a realizzazioni d’autore in abbinamento a una selezione di birre internazionali. L’evento – organizzato dalla testata L’AcquaBuona e dalla pizzeria Apogeo, punto di riferimento per la pizza di qualità grazie alla passione di Massimo Giovannini – avrà una nuova formula ampliata, ma con gli imprescindibili punti fermi di offrire pizza e birra di livello: 3 giorni (invece di 2), 5 pizzerie (invece di 4) e un’ampia offerta di birre internazionali.

pizza Giovanni Santarpia

La manifestazione si svolgerà da lunedì a mercoledì con le modalità di una degustazione aperta al pubblico, a ingresso libero e consumazione mediante gettone, con prezzo base 1 euro. Il pubblico potrà accedere al giardino adiacente la pizzeria Apogeo e assaggiare quanto offerto dalle pizzerie presenti nella serata prescelta, vere eccellenze secondo la guida delle pizzerie del Gambero Rosso: oltre al padrone di casa Apogeo (3 spicchi nella categoria “pizza gourmet”), il lunedì saranno presenti le pizzerie Lo Spela (3 spicchi nella categoria “pizza gourmet”) e La Kambusa (3 spicchi nella categoria “pizza napoletana”); il martedì le pizzerie La Divina Pizza (3 rotelle nella categoria “pizza al taglio”) e Santarpia (3 spicchi nella categoria “pizza napoletana”); per chiudere l’evento con un gran finale nel giorno di mercoledì, dove tutte le pizzerie si alterneranno continuamente ai forni a legna forniti dalla ditta Valoriani, uno dei simboli mondiali del forno da pizza.

birraio dello anno ?

Ugualmente interessante l’offerta birraria, grazie alla collaborazione di Bieretheque, ossia di due importanti distributori di settore quali Partesa e Dibevit, sarà possibile degustare nove birre alla spina, oltre ad una vasta scelta di birre in bottiglia, provenienti dai migliori birrifici europei e d’oltreoceano. Infine, per completare l’offerta gastronomica, sarà presente la gelateria artigianale Dolcemente con i sui rinfrescanti e golosissimi tartufi di Pizzo Calabro. I cancelli apriranno alle 18 e l’evento proseguirà fino a tarda notte. Musica e degustazioni guidate di birra completeranno il programma, che vedrà anche –  mercoledì alle 18 – un’interessante tavola rotonda sulla pizza.

La Buona Pizza a Dievole

unnamed

Martedì 19 luglio l’antico forno di Dievole, in Chianti, tornerà attivo per una sera per raccontare una storia (anzi un intero libro) dedicato alla pizza: “La Buona Pizza”. Le autrici sono Luciana Squadrilli, Tania Mauri e Alessandra Farinelli, giornaliste che curano anche il blog Pizzaontheroad.eu. Insieme hanno selezionato e raccontato le storie di 10 pizzaioli che in Italia sono stati capaci di farsi “ambasciatori” della pizza come eccellenza gastronomica artigianale (in allegato trovi la presentazione del libro). La sera del 19 luglio ne presentano una, quella di “’O Fiore Mio” di Faenza. A raccontarla ci saranno Matteo Tambini e Davide Fiorentini che oltre a parlare della loro esperienza sforneranno assaggi di diverse tipologie di pizze. Filo conduttore sarà l’Olio EVO di Dievole, da assaggiare nelle sue sei tipologie e da abbinare – con l’aiuto dell’oleogolo Marco Scanu – alla pizza giusta. Nei bicchieri i vini di Dievole, Chianti Classico 2014 in testa. L’appuntamento è alle ore 17.30 e il programma prevede chiacchiere, assaggi, abbinamenti e molto altro…