Tenuta Il Corno a San Casciano (Firenze), celebre per il suo impegno nella salvaguardia del Colorino, ha presentato al Vinitaly in anteprima assoluta il nuovo San Camillo Toscana IGT, vendemmia 2020

Tenuta Il Corno

Maria Giulia Frova, delegata regionale per la Toscana dell’Associazione Nazionale Donne del Vino, apre le porte del suo Castello medievale a San Casciano in Val di Pesa (FI) per farci conoscere la new entry di Tenuta Il Corno: il San Camillo Toscana IGT 2020. La differenza rispetto alla versione precedente balza subito all’occhio: un cambio di denominazione e la nuova etichetta disegnata dall’eclettica Caterina de Renzis Sonnino. Sangiovese 100% coltivato nel pieno rispetto della biodiversità e affinato per 6 mesi in barriques di rovere francese di secondo passaggio. Prezzo indicativo 16 euro.

Tenuta Il Corno

La seconda novità: Conte Antonio Colorino di Toscana IGT 2015. E qui bisogna aprire una bella parentesi.

La riscoperta del Colorino

Negli anni in cui iniziava a spopolare in Toscana la moda dei vitigni internazionali, c’è chi decise di andare controcorrente. Tenuta Il Corno, dopo un 1994 particolarmente piovoso e un Sangiovese troppo scarico, decise di vinificare in purezza 30hl di Colorino, da aggiungere al Sangiovese per dare nervo. Una volta assaggiato, il padre di Maria Giulia si accorse che il vino era straordinario e lo imbottigliò in purezza. L’anno successivo, l’azienda decise di scommettere sul vitigno autoctono e impiantò ben 50 cloni differenti, 20 dei quali a piede franco. Grazie ad una collaborazione con università e centri di ricerca e dopo più di 40 prove di micro-vinificazioni, furono selezionate le marze per i nuovi impianti. Iniziò così un percorso di rivalorizzazione del Colorino, vino longevo caratterizzato da un ampio ventaglio di profumi terziari e da una trama tannica fine e possente.

Alla riscoperta ed alla salvaguardia del patrimonio genetico del Colorino la famiglia Frova unì in quegli anni un’altra importante battaglia: salvare la Cinta Senese dall’estinzione. Il padre di Giulia fu uno degli imprenditori che contribuì a riportare in auge la celebre razza suina e a tutelarne e promuoverne l’allevamento.

Conte Antonio Colorino di Toscana IGT 2015: 999 bottiglie nel classico formato da 0,75. Prezzo indicativo 36 euro.

Rispondi