A Tavola sulla spiaggia 2018, la gara in Versilia diventa “talent scout” di eccellenze

8.

Giovedì 23 agosto in scena al bagno Roma di Levante di Forte dei Marmi A Tavola sulla spiaggia 2018, la 26° edizione del concorso ideato da Gianni Mercatali. Ecco tutti i partecipanti e i premi in palio. In giuria anche il Forchettiere

a tavola sulla spiaggia 2018

Da sempre è conosciuto come un “talent scout” di cuochi non professionisti, ma da quest’anno in maniera più marcata “A Tavola sulla spiaggia” si conferma un catalizzatore di eccellenze anche per i partner che riesce a coinvolgere. Le new entry di quest’anno per i premi in Capannina sono infatti Savini Tartufi e l’Aceto Balsamico del Duca, due eccellenze dei nostri “giacimenti gastronomici”, così li definisce il Gastronauta Davide Paolini. E poi gli argenti di Cassetti, lo scolapasta d’oro di Petruzzi, week-end culturali negli alberghi della catena UNA Hotels. Quindi il premio Harry’s Bar Firenze un luogo icona della ristorazione, il premio Euro-Toques Italia, il premio VKA la vodka da grano biologico Made in Tuscany, il premio popEating, che “racconta storie di cultura del cibo con un registro pop attraverso i protagonisti della cucina contemporanea italiana e internazionale”, il premio Il Forchettiere che rappresenta un vivace “giornalismo d’assaggio”, il premio La Toraia e il tradizionale premio La Capannina, vini pregiati in magnum.

10.GIANFRANCO VISSANI E GIANNI MERCATALI

Sono soltanto alcuni dei premi di A tavola sulla spiaggia 2018. La manifestazione, che si svolgerà giovedì 23 al bagno Roma di Levante e venerdì 24 agosto con la premiazione in Capannina, è uno show sulle “sabbie nobili” di Forte dei Marmi, ideato e organizzato da Gianni Mercatali, per proclamare il piatto dell’estate 2018. Anche quest’anno torna il tema del recupero, della cucina del riciclo, della sublime arte di preparare pietanze buone e salutari senza buttar via niente.

2. GHERARDO GUIDI E GIANFRANCO VISSANI a tavola sulla spiaggia 2018

I concorrenti, tutti rigorosamente non professionisti, sono chiamati a contendersi lo scettro di questo originale talent mondano-gastronomico. Dopo 25 anni il format cambia leggermente per rendere più dinamica la manifestazione, meno “ingessata” in schemi precostituiti con quattro diverse categorie. Si torna all’originale idea dell’Uomo in Cucina dove nove attori cucinavano un piatto per una giuria di nove attrici. Non più antipasti, primi, secondi e dolci come in un ristorante, ma piatto unico per un picnic sulla spiaggia. Non a caso, è da quest’idea che nel 1984 tutto ebbe inizio: “Condividiamo con piacere – commenta il Grande Ufficiale Gherardo Guidi, signore delle notti versiliesi – questo ritorno alle origini della manifestazione ideata dall’amico Mercatali. Una tradizione che si rinnova, al Bagno Roma di Levante e in Capannina, in questa prima edizione del secondo quarto di secolo per A tavola sulla spiaggia sempre a Forte dei Marmi. Ricordo che nel 1984 ospitammo sulla spiaggia della Bussola il quinto appuntamento de L’Uomo in Cucina insieme al grande Ugo Tognazzi”.

3. DAVIDE OLDANI

In abbinamento ai piatti ci saranno nove vini che raccontano il terroir italiano ma non solo: dal Friuli Eugenio Collavini, dalla nostra regione Cecchi, Val delle Rose, Colle di Bordocheo, I Balzini, Frescobaldi, dall’Umbria Arnaldo Caprai, dall’Emilia Lini910 e, dalla Francia lo champagne Perrier Jouet.

In giuria ad A tavola sulla spiaggia 2018 giornalisti, opinion leader, produttori di vino e ristoratori. Fra i presenti hanno già confermato Davide Oldani, Gianfranco Vissani e da New York Tony May, colui che ha codificato la cucina italiana inserendola nel piano di studi del Culinary Institute of New York e che già fu presidente di giuria nella terza edizione del 1995. Il servizio di catering sarà curato da Guido Guidi Ricevimenti mentre la manifestazione, alla quale anche quest’anno è stato rinnovato il patrocino del Comune di Forte dei Marmi, sarà presentata da Anna Maria Tossani di Italia 7.

E il Forchettiere? Per la seconda volta consecutiva, sarà presente in giuria ad A tavola sulla spiaggia 2018 e consegnerà un premio speciale, un prezioso forchettone in argento dell’azienda fiorentina Cassetti (foto in basso), grazie alla partecipazione di un imprenditore appassionato della Versilia come Filippo Cassetti: un utensile pregiato che ben si lega all’immagine del nostro portale.

forchettone Cassetti

Continua così, ancora dopo 25 anni, la collaborazione con la famiglia Guidi. Saremo di nuovo in riva al mare, “pieds dans l’eau”, da dove eravamo partiti nell’agosto del 1993. Allora un giovane Carlo Conti, presentando insieme a Gherardo Guidi i vincitori, augurò lunga vita a “questa simpatica e gustosa iniziativa”. E non c’è stato miglior augurio. Per rivivere questo quarto di secolo attraverso le sue immagini, www.atavolasullaspiaggia.it

Ecco i concorrenti ad A tavola sulla spiaggia 2018 

Filippo Bartolotta

13. FILIPPO BARTOLOTTA CONCORRENTE

Toscano, 46 anni, wine educator, speaker e professional sommelier, è l’uomo che ha fatto bere 9 vini a Michelle e Barack Obama l’anno scorso durante un loro soggiorno in forma privata in Toscana. Deve la sua formazione alla laurea in economia e a due diplomi internazionali, uno sul marketing e l’altro sul vino con il Wine and Spirit Education Trust di Londra. Ha fondato Le Baccanti Tours, un tour operator specializzato nelle organizzazioni di viaggi incentive, eventi di team building e di intrattenimento attraverso vino, cibo ed arte. Gareggia con una parmigiana reggiana. 

Giorgia della Torre

Classe 1978, milanese doc. da sempre appassionata di moda e di questa passione ne ha fatto un vero e proprio lavoro creando il suo marchio di calzature nel 2010. Da 5 anni si è trasferita a Forte dei Marmi dove si dedica alle sue due grandi passioni: la cucina e la musica (è voce solista dei “De la Tour starlight trio”).

Enrico di Nardo

Appena 19 anni, ha vissuto in Finlandia fino a 14 anni; erede di terza generazione della storica azienda fiorentina Antica Occhialeria. Preparerà la “Tiella di polpi con olive di Gaeta”, piacevole ricordo delle vacanze italiane in compagnia della nonna Valeria e delle sue appetitose e tipiche ricette.

Gaia Franceschi

14. GAIA FRANCESCHI CONCORRENTE

Classe 1981. Fiorentina, laureata in lettere moderne con specializzazione in cinema e arti elettroniche all’Università di Pisa. Nel 2005 entra a far parte dello studio di Oliviero Toscani (del quale arriverà a ricoprire il ruolo di responsabile generale) che lascerà nel 2012, continuando comunque a collaborare con il fotografo su importanti progetti speciali. Vive tra Pisa e Roma, si occupa di pubbliche relazioni, immagine e comunicazione per enti e aziende di varia natura. Gareggia con la polenta gentile con i coltellacci.

Enrico Lucchesi

In pensione dopo una lunga attività in Regione Toscana, vive attualmente a Firenze ma è nato e cresciuto a Viareggio dove ha fatto giovanissimo le prime esperienze lavorative in mare a bordo di imbarcazioni come cuoco a seguito di un titolo professionale acquisito in marina militare. Si dedica con creatività e passione alla cucina in ambito familiare e con gli amici. Gareggerà con muscoli ripieni alla Versiliese.

Cristina Marcoaldi

Ha 69 anni e vive a Salsomaggiore Terme. Per 25 anni è stata insegnante, poi agente di assicurazione ed ora, finalmente in pensione, può dedicarsi alla sua grande passione: cucinare. A 22 anni vinse con una ricetta di pollo disossato al whisky un concorso della rivista Cucina Italiana. Da due anni partecipa, in cucina, alla rassegna MangiaCinema di Gianluigi Negri, che si svolge a Salsomaggiore a settembre.

Chiara Voliani

16. CHIARA VOLIANI CONCORRENTE

Livornese, classe ’68, ha gestito per più di vent’anni due importanti boutique a Pisa. Nel 2015 ha costituito 24.11DISTRIBUZIONE S.R.L. la società di distribuzione di cui è amministratore ed attraverso la quale promuove e seleziona articoli di arte e lusso uniti dal fil rouge dell’altissima ricerca nella manifattura e nella scelta dei materiali. Gareggerà con un tortino di cipolle.

Simona Pedini col figlio Tommaso Baccini

Simona Pedini, fiorentina, è imprenditrice nel settore ecologico e ambientale mentre il figlio Tommaso Baccini di 22 anni è studente all’Università per il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione.

Eleonora Trevisan

Gareggerà con un’insalata di quinoa.

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itreforchettieri.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.