Tanta Tuscany nella Florence: ecco tutti i protagonisti della “Toscana da Bere” in città per la FCW21

Correva l’anno 2019 quando la casa editrice legata a questa testata editava il libro Toscana da Bere: in due anni ne è scorsa d’acqua sotto i ponti e di gin nelle coppe martini. Il sottotitolo della rubrica che poi fu base del volume era infatti “i migliori bar di provincia”; sembra paradossale visto che oggi parlare di provincia pare riduttivo. La regione si è compattata nel segno della qualità, dando vita a un mondo a una delle scene più interessanti a livello nazionale. Una crescita che nasce dal dialogo: guardando il calendario di Florence Cocktail Week 2021, a Firenze dal 20 al 26 Settembre, scopriamo che infatti moltissimi sono gli eventi in città che vedranno protagonisti i migliori bar della regione nel capoluogo. Da Livorno all’Argentario, ecco un breve riassunto di tutti i migliori bartender toscani che graviteranno in città in quei giorni, per poterli tranquillamente scoprire in casa propria prima di andare a trovarli nei loro bar:

cocktail toscana

LUNEDì 20 SETTEMBRE

Angel Roofbar&Dining, Hotel Calimala,

Ore 19:00 – 23:00 “Opening Party FCW21”dedicato alla miscelazione Toscana.Dietro al bancone i 13 Finalisti di Tuscany Cocktail Week 2020.

Evento su invito – Per info:eventi@florencecocktailweek.it

MAD Souls & Spirits

Dalle ore 22:00 “MAD meets Sparkling”Night Shift con Simone Alocci, Sparkling CocktailBar, Porto Santo Stefano, GrossetoEvento aperto al pubblico con cocktail a pagamento.Per info e prenotazioni: +39 055 6271621

MARTEDI’ 21 SETTEMBRE

Hotel La Scaletta,

19:00 – 24:00 “Bitter is Better”Night Shift con Simone Alocci,Sparkling AmericanBar, Porto Santo Stefano, GrossetoEvento gratuito aperto al pubblico a pagamento, costo10 euro (cocktail + aperitivo gourmet)Per info e prenotazioni: +39 338 2717548 – +39 3297125616 – info@labaroamaroviola.com

MERCOLEDI’ 22 SETTEMBRE

Floreal

Dalle ore 22:00 “TCW goes to FCW”Cuccuruccuccú Paloma by Don Julio.Night Shift con:

Marco Macelloni,Franklin 33, Lucca

Giacomo Papi & Costabile Martuscelli,Alphonse, Livorno

Omar Caceres,67 Sky Lounge, Hotel Principe, Fortedei Marmi

Federico Diddi,Sal8 Bar Agricolo, San Vincenzo, Livorno

Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento.

GIOVEDì 23 SETTEMBRE

Floreal

Dalle ore 22:30 Night Shift con Fausto Bigongiali e Riccardo Carli,Jeffer, Pisa

Evento aperto al pubblico con cocktails a pagamento.Per info e prenotazioni: +39 345 1647856 – fl orealfirenze@gmail.com

FAKE Firenze

Via Firenzuola 9r, FirenzeOre 19:30 “Emozione ed espressione: Gin Arte”Night Shift con Marco Marini,Il Cardell’Ino in città,Livorno

Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento.Per info e prenotazioni: + 39 366 4870670 – fucinaurbana@gmail.com

SABATO 25 SETTEMBRE

Rasputin

23.00 – 02:00 “Tuscan Tour”Night Shift con

Marco Macelloni,Franklin 33, Lucca

Costabile Martuscelli ,Alphonse, Livorno

Evento aperto al pubblico con cocktail a pagamento, costo 15 euroPer info e prenotazioni: +39 339 4956956

 

Articolo precedenteChe si mangia al Charity 2021? Ecco tutti i piatti dell’evento al Forte Belvedere
Articolo successivoItalian Chef Charity Night 2021, tutte le foto della serata al Forte Belvedere
Federico Silvio Bellanca, nato l’ultima settimana del 1989 a Fiesole, reputa se stesso la risposta alla domanda di Raf “cosa resterà di questi anni 80”, e si crede simpatico ogni volta che fa questa battuta. Specialista in Marketing del settore Beverage, ha lavorato in quest'ambito per alcuni anni (soprattutto sul mercato francese), per poi passare a ruoli di responsabilità nelle vendite in diverse aziende spaziando dal vino alla birra fino ai prodotti food. Stregato dal fascino del giornalismo ha cominciato a scrivere per riviste tecniche nel 2015, prima su GDOnews e successivamente su Beverfood.com. A fine 2017 inizia a scrivere su il Forchettiere per raccontare la passione di tutti i protagonisti della ristorazione incontrati mentre cercava dati di mercato e trend di marketing. Ama i cocktail in cui gli ingredienti sono creati del bartender, i ristoranti che non fanno razzismo regionale nei vini e tutto quello che viene servito crudo o quasi. Odia i sorrisi forzati nelle foto , gli appassionati morbosi di un singolo prodotto e scrivere di se stesso in terza persona nelle biografie perché non riesce a farlo troppo seriamente…

Rispondi