Altro che calcio-mercato: la “campagna acquisti” in riva all’Arno regala un colpo da novanta: lo chef stellato Filippo Saporito ingaggia il pasticcere Gabriele Vannucci, maestro Ampi e campione in carica della World Gourmet Society

gabriele vannucci

Concedendosi un parallelo con il mondo del calciomercato, è un acquisto di quelli in grado di mandare in visibilio le tifoserie: lo chef stellato Filippo Saporito si è aggiudicato il cartellino – pardon, le prestazioni professionali- del pasticcere viareggino Gabriele Vannucci, che dunque dal 1 luglio sarà il responsabile ufficiale della pasticceria della Leggenda dei Frati. Per approdare alla corte di Filippo Saporito e della moglie Ombretta, Gabriele Vannucci lascerà così il ruolo ricoperto finora nella cucina di un noto resort toscano.

da sx gli chef Andreoni, Vannucci, Bottasso, Perini, Saporito

Il passaggio è definitivo, non sarà una collaborazione stagionale. Nonostante si conoscessero di fama già da qualche tempo, a far scoccare la scintilla tra Filippo Saporito e Gabriele Vannucci è stata la comune partecipazione alla finale di Montecarlo del Best Plate Challenge, il concorso organizzato dalla World Gourmet Society. In quell’occasione i due si sono ritrovati come finalisti (nella foto, sono il secondo e il quinto da sinistra, e questi sono i video con cui Saporito e Vannucci hanno gareggiato), e difatti è nata proprio lì l’idea di una collaborazione. Sta di fatto che entro breve i gourmet fiorentini potranno degustare, in un colpo solo, i piatti di Filippo Saporito e i dessert griffati da Gabriele Vannucci.

Filippo-Saporito-ph-Andrea-Di-Lorenzo

“Da quando l’anno scorso è arrivato Erez Ohayon come executive chef – spiega Filippo Saporito – abbiamo voluto completare la squadra mettendo tutti i tasselli nelle casella giusta, e sono convinto di aver fatto la scelta migliore. Galeotta è stata la finale del Best Plate Challenge, a Montecarlo: è lì che con Gabriele Vannucci abbiamo fatto amicizia e c’è stata subito intesa. Così quando si è prospettata questa possibilità non ho perso tempo”.