Nuovo episodio della rubrica curata da Lorenzo Borgianni, in arte Il Gingegnere, e dedicata al mondo del Gin: oggi scopriamo “Big Gino Orange Passion

Tra le ultime novità targate Roberto Marton, uno dei personaggi più importanti della scena italiana del Gin. Roby è una vera e propria mente creativa in costante aggiornamento, sempre attenta ai nuovi trend e alle richieste del mercato, e stavolta ha voluto stupirci con un suo personalissimo Gin all’arancia.

Ok, i Gin fortemente aromatizzati non sono i miei preferiti: è inutile girarci intorno, mi piacciono di più quelli dove il ginepro la fa da padrone, ma ovviamente la mia non può e non deve essere la verità assoluta. Fortunatamente non siamo tutti uguali ed è anche per questo che un mercato ampio come quello del Gin oggi può e deve cercare di accontentare tutti i palati. E poi c’è modo e modo di fare un Gin “aromatizzato” e indubbiamente il Big Gino “Orange Passion” segue la strada più nobile: vengono utilizzate solo bucce d’arancia siciliana da agricoltura biologica, non contiene assolutamente né conservanti artificiali né coloranti e, come tutti i prodotti di un pioniere di questo settore come Roby Marton, non viene filtrato, permettendo così che il sapore naturale si conservi perfettamente.

Big Gino “Orange Passion” trova senza dubbio la sua massima espressione assieme a una tonica neutra, che lasci spazio il più possibile alle note dolci, agrumate e floreali delle arance e dell’ibisco. Il grado alcolico del 38% è perfetto per rendere questo Gin ancora più beverino, leggero ed estivo. A chi – come me – preferisce i Gin più classici, voglio dire che questo vi stupirà grazie alla sua incredibile qualità e al suo aroma (vero) di arancia. D’estate è assolutamente il top!

Rispondi