Fa incetta di premi, la Campania del panettone: a vincere il Panettone World Championship è stata la versione del pasticcere ischitano Alessandro Slama. A un altro campano, Salvatore Gabbiano, il premio della critica

alessandro slama

Ormai l’appartenenza geografica di base non è più una garanzia, nel mondo della cucina. Se è vero che dal Giappone all’Australia ci sono maestri pizzaioli in grado di vincere titoli internazionali, non c’è da stupirsi che il miglior panettone artigianale del mondo lo realizzi un pasticcere campano. Anzi, la Campania del panettone ha proprio fatto incetta di premi, al recente Panettone World Championship andato in scena a Host a Milano.

Tra i 32 finalisti in gara provenienti dall’Italia e dall’estero (Tokyo, Sydney, New York) la miglior versione del dolce storicamente nato tra Milano e Pavia è risultata quella del pasticcere ischitano Alessandro Slama (Ischia Pane), così come deciso da una giuria di tecnici composta dai maggiori pasticcieri, chef nazionali e internazionali.

A un altro campano – Salvatore Gabbiano (Pasticceria Gabbiano), da Pompei, nella foto in alto – è invece andato il premio della critica, assegnato da una giuria composta da esperti giornalisti, gourmet e accademici della cucina italiana.

alessandro slama

E’ una gioia indescrivibile aver vinto: questa vittoria – dichiara Alessandro Slama – è il premio all’impegno, alla passione e ai sacrifici miei e della mia famiglia”. Allievo di Rolando Morandin, Alessandro Siama nel 2011 vince il primo premio per il dolce da forno alla manifestazione Sigep Bread Cup a Rimini. Nel 2004 apre Ischia Pane, punto storico dell’isola, e nel 2015 un nuovo punto vendita dove vince la regola del lievito madre ma con un tocco d’innovazione.

La giuria tecnica era composta dai maestri pasticceri Rolando Morandin, Achille Zoia e Claudio Gatti, lo spagnolo Paco Torreblanca, Leonardo di Carlo, Matteo Cunsolo (presidente dell’Associazione Panificatori di Confcommercio Milano e Province), gli chef Davide Oldani, Giancarlo Perbellini e Roberto Carcangiu, il docente Eduardo Ore e il pasticcere Giambattista Montanari.

La giuria della critica presieduta da Luigi Cremona, era invece formata da Eleonora Cozzella, Margo Schachter, Marisa Fumagalli, Annalisa Cavaleri, Monica Guzzi, Nadia Afragola, Rocco Moliterni, Francesco Briglia, Federico Lorefice e Daniele Gaudioso, ideatore di Panetthon.

alessandro slama

Soddisfatti dell’andamento del Panettone World Championship ad Host Milano anche i Maestri del Lievito Madre: “Abbiamo organizzato questo contest non come momento di competizione, ma per avviare un dialogo continuo e costruttivo tra i Maestri del Lievito Madre e i produttori di materie prime, chef, imprenditori, giornalisti, professori universitari ed esperti di marketing e internazionalizzazione delle imprese sul tema della tutela del panettone nel mondo. Per noi questo è soltanto l‘inizio per avviare un concreto progetto attraverso il quale tutelare il tipico dolce natalizio conosciuto e amato in tutto il mondo”.

alessandro slama

Ecco tutti i finalisti della prima edizione del Panettone World Championship:
Hiroki Sato – Donq – Tokyo
Yahei Suzuki – Piatto Suziki – Tokyo
Paolo Gatto – PaRi Pasticceria – Sydney
Biagio Settepani – Bruno’s Bakery Family – New York
Francesco Elmi – Regina di Quadri – Bologna
Stefano Lorenzoni – Arte Dolce – Monte San Savino (AR)
Roberto Cosmo – Pasticceria Cosmo – Giussano (MB)
Giorgia Grillo – Nero Vaniglia – Roma
Alessandro Slama – Ischia Pane – Ischia (NA)
Massimo Vitali – Pasticceria Vitali – Cesenatico (FC)
Marco Avidano – Pasticceria Avidano – Chieri (TO)
Mario Bacilieri – Pasticceria Bacilieri – Marchirolo (VA)
Maurizio Bonanomi – Pasticceria Merlo – Pioltello (MI)
Renato Bosco – Saporè – San Martino Buon Albergo (VR)
Roberto Cantolacqua Ripani – Pasticceria Mimosa – Tolentino (SA)
Emanuele Comi – Pasticceria Comi – Missaglia (LC)
Salvato De Riso – Sal De Riso – Tramonti (SA)
Dennis Dianin – D&G Patisserie –  Selvazzano (PD)
Francesco Favorito – Gluten-free buono per tutti – Terni
Salvatore Gabbiano – Pasticceria Gabbiano – Pompei (NA)
Fabrizio Galla – Pasticceria Fabrizio Galla – San Sebastiano da Po (TO)
Emanuele Lenti – Pregiata Forneria Lenti – Grottaglie (TA)
Daniele Lorenzetti – Pasticceria Lorenzetti – San Giovanni Lupatoto (VR)
Grazia Mazzali – Pasticceria Mazzali – Governolo (MN)
Luca Montersino – Pasticceria Montersino – Treiso (CN)
Alfonso Pepe – Pasticceria Pepe – Sant’Egidio del Monte Albino (SA)
Paolo Sacchetti – Sacchetti Paolo – Prato (PO)
Vincenzo Santoro – Pasticceria Martesana – Milano
Anna Sartori – Pasticceria Sartori – Erba (CO)
Valter Tagliazzucchi – Pasticceria Gianberlano – Pavullo nel Frignano (MO)
Vincenzo Tiri – Tiri 1957 – Acerenza (PZ)
Carmen Vecchione – Dolciarte – Avellino (AV)