San Vincenzo regno della palamita con “Un mare di gusto” (29 aprile – 1 maggio)

Dal 29 aprile al 1 maggio il tradizionale appuntamento gastronomico dedicato alla palamita e al pesce azzurro animerà il territorio di San Vincenzo (Livorno) con un ricco programma di eventi, inclusa la gara di cucina dei giornalisti giudicati dagli chef

palamita_a_colori

Saranno il mare in cucina, nell’arte e nel tempo libero, i temi della nuova edizione di Un mare di gusto – Palamita & Friends pronta ad invadere il territorio di San Vincenzo da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio con un programma denso di appuntamenti. La palamita e altri pesci azzurri del mare toscano tornano ad essere protagonisti indiscussi del Percorso di Gusto di San Vincenzo, che prevede un’anteprima nel weekend di sabato 23 e domenica 24 con due eventi ad ingresso gratuito.

Deborah_Corsi_Jre_credit_Massimo_Pisati

La manifestazione, curata dalla direzione artistica di Deborah Corsi, chef JRE del ristorante “La Perla del Mare”, quest’anno guarda al mare e alla sua influenza non solo in cucina, ma anche nel tempo libero e nell’arte grazie ad un’inedita presentazione di una delle opere più acclamate di Giampaolo Talani, che ha voluto portare a San Vincenzo Due uomini con i pesci, dipinto scelto dalla Commissione Artistica presieduta da Vittorio Sgarbi, per la 54° Biennale d’Arte di Venezia del 2011.

L’evento – Un Mare di Gusto

palamite

Sarà la cittadina di San Vincenzo (Livorno) ad accogliere Un mare di gusto – Palamita & Friends e tutti gli eventi in programma a partire da sabato 23 aprile fino a domenica 1 maggio, quando il centro e il porto saranno invasi da un percorso di gusto che vedrà i diversi ristoranti e locali proporre ai visitatori assaggi di piatti dedicati alla Palamita & Friends, ovvero, a tutto il pesce azzurro come le sarde e le acciughe. Sarà presente inoltre “l’ape azzurra”, uno stand itinerante che in collaborazione con la Coop vedrà gli studenti dell’Alberghiero E. Mattei di Rosignano proporre un piatto in movimento. Non solo pesce, lungo il percorso, infatti, sarà possibile degustare alcune proposte di vino grazie alla collaborazione con la Fisar di Livorno.

I laboratori “Cucina ad Arte”

12963426_1715030642106902_136789539528410598_n

Per tutta la manifestazione, ad intrattenere i visitatori, un ricco programma di laboratori gratuiti, su prenotazione, dedicati ad adulti e bambini dal titolo Cucina ad Arte. Si parte domenica 24 aprile dalle 17:30 con “Dipingere col cibo”: la chef Deborah Corsi ci proporrà piatti dipinti o composti con materie edibili ridotte in polveri, gel e creme. Sabato 30 aprile dalle 11 spazio ai più piccoli con il laboratorio “I piatti imbroglia pargoli” tratti dal libro Pesce per mini gourmet di Marco Gucci e Cristina Galliti. E ancora, alle 15 in programma l’Arte dell’impiattamento con l’architetto Roberta Restelli (food blogger Aifb). Per finire, alle 17 scopriremo Larte di intagliare frutta e verdura a cura di Mario Caciagli, esperto di Thai carving. Domenica 1 maggio alle 11.30 verrà ospitato l’incontro “Olio Extra vergine d’oliva, erbe aromatiche e peperoncino per palamita & friends” con l’esperto Donato Creti, la produttrice Rita Salvadori (Peperita) e a condurre l’enogastronomo Giorgio Dracopulos. Nel pomeriggio, dalle 15 è in programma una performance sui generis: “Giornalisti ai fornelli – Chef in giuria. Presso la tensostruttura nel cuore di San Vincenzo si potrà assistere ad un divertente confronto in cui i ruoli vengono invertiti: critici e giornalisti enogastronomici (incluso il sottoscritto) ai fornelli ad interpretare la palamita, mentre, nella giuria guidata da Marco Stabile ci saranno alcuni chef toscani (Cristiano Tomei, Filippo Saporito, Natascia Santandrea, Maria Probst).

Valeria_Piccini_credit_Fiorenzo_Calosso

A seguire alle 18, la premiazione del food contest “Palamita ad arte – un concorso culinario in rete” rivolto ai cuochi amatoriali e food blogger, realizzato con la collaborazione del blog Poverimabelliebuoni di Cristina Galliti, in cui si richiede che la palamita sia cucinata e presentata ad arte. Il vincitore, scelto da una giuria tecnica, sarà ospitato durante la manifestazione e farà da sous chef all’ospite d’onore della giornata: la chef Valeria Piccini, del ristorante Da Caino, interpreterà il piatto vincitore durante il suo cooking show. Durante la settimana della manifestazione, inoltre, alcuni ristoranti di San Vincenzo proporranno all’interno dell’offerta dei loro menù un piatto ispirato alla Palamita & Friends, in abbinamento ai migliori prodotti del territorio.

Il mare nell’Arte

San_Vincenzo_credit_Leonardo_Filaroni

Da domenica 24 aprile sarà possibile visitare la “mostra diffusa” con opere di artisti del territorio e non. L’esposizione dedicata al mare verrà ospitata nei locali del centro di San Vincenzo. Contemporaneamente saranno esposti i bozzetti delle opere pittoriche realizzate dalle artiste dell’associazione Fidapa, che verranno trasformate in mosaici per essere inserite all’interno della passeggiata realizzata sulla diga esterna al porto di San Vincenzo. A corollario una serie di progetti creati grazie al coinvolgimento di alcune scuole di San Vincenzo che hanno realizzato delle vere opere d’arte dedicate al mare e che diventeranno simboli riconoscibili di “Un Mare di Gusto”.

Il programma aggiornato con tutte le iniziative sarà consultabile sul sito www.unmaredigusto.it e su quello del Comune di San Vincenzo e sulla pagina Fb della manifestazione.

Informazioni
www.unmaredigusto.it
unmaredigusto2016@gmail.com

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itreforchettieri.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.