Negli ultimi giorni, a chi frequenta i ristoranti fiorentini sarà capitato di notare degli strani andirivieni, in cucina: è la troupe di Quattro Ristoranti, la celebre trasmissione di Alessandro Borghese, che ha appena girato la puntata da Mario, da Zazà, da Natalino e all’Antico Fattore

Non è sfuggita, la presenza delle telecamere di Sky e di Alessandro Borghese a Firenze: il noto chef televisivo è in città per girare una puntata del format “Quattro ristoranti”, che verosimilmente andrà in onda nelle prossime settimane. Come noto, il programma – basato sul format tedesco Mein Lokal, Dein Lokal – vede sfidarsi quattro ristoratori i cui locali sono uniti da una caratteristica comune (nel caso di Firenze, oltre alla location, potrebbe essere il rispetto delle tradizioni locali).

I ristoratori giudicano a vicenda le loro attività, sotto la conduzione dello chef Alessandro Borghese. I parametri di valutazione sono quattro: location, servizio, menu e prezzi. Al momento siamo riusciti a scoprire i nomi dei quattro ristoranti in cui la troupe di Sky sta girando: si tratta di Zazà in piazza del Mercato Centrale, dell’Antico Fattore in via Lambertesca, di Natalino in Borgo Albizi e di Mario in via Rosina. Sappiamo anche il vincitore, ma non è opportuno rivelarlo prima della messa in onda.

Si tratta di quattro locali accomunati da diversi fattori, e forse per questo selezionati da Quattro Ristoranti: l’appartenenza alla categoria delle trattorie, l’ampia conoscenza da parte di un pubblico turistico, la vocazione a una cucina della tradizione, con in menù capisaldi come la ribollita, la pappa al pomodoro o il peposo.

Un appunto: se pare evidente che il leitmotiv della serata di Quattro Ristoranti è quello della trattoria storica fiorentina, vale la pena chiedersi se tra i locali visitati ci siano solo ristoranti a vocazione marcatamente turistica o se la scelta sarebbe potuta ricadere su nomi forse più frequentati dai fiorentini. Ma, si sa, de gustibus non disputandum est….

Articolo precedenteToscana da bere, viaggio tra i cocktail bar della regione: Bar Avio a Pietrasanta
Articolo successivoAnteprime di Toscana 2019, ecco il nostro podio del Morellino di Scansano
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi