Sta per prendere il via un mese cruciale per la promozione dei vini toscani sui mercati internazionali: da venerdì 8 a sabato 16 febbraio, in diversi territori si tiene Anteprime di Toscana 2019, il consueto appuntamento con la presentazione delle ultime annate. Ecco il calendario e il programma

   chianti classico anteprime vino toscana

Sta per essere allagata – metaforicamente, s’intende – da ettolitri di vino, la Toscana. Da venerdì 8 a sabato 16 febbraio arrivano le Anteprime di Toscana 2019, una serie di appuntamenti (da Firenze a San Gimignano, da Montalcino a Montepulciano) con cui la regione si presenta al mondo per comunicare, attraverso suoi vini più pregiati, la sua cultura, la sua tradizione, la sua identità, la sua qualità, la sua genuinità, il saper fare dei suoi produttori.

BuyWine (venerdì 8 e sabato 9 febbraio)

La nona edizione di BuyWine, la più importante vetrina B2B dei vini a denominazione della Toscana è  in programma l’8 e 9 febbraio 2019 alla Fortezza da Basso di Firenze. L’evento, promosso dalla Regione Toscana in collaborazione con PromoFirenze, vedrà la presenza di 215 aziende vitivinicole selezionate tramite bando regionale. Queste avranno l’opportunità di interfacciarsi con 200 buyer provenienti da 44 Paesi, selezionati da PromoFirenze in base a professionalità, competenza e interesse commerciale espresso verso le aziende partecipanti. Oltre ai mercati consolidati, quali Germania, Scandinavia, USA, Canada e Giappone, si segnalano le new entry di quest’anno: Macao, Malesia, Argentina, Cile, Filippine, India, Albania, Slovenia e Spagna.

PrimAnteprima (sabato 9 febbraio)

“PrimAnteprima” è l’iniziativa in programma il 9 febbraio sempre alla Fortezza da Basso di Firenze (padiglione Cavaniglia), che inaugura ufficialmente la settimana delle Anteprime di Toscana 2019 (9-16 febbraio).

Chianti Lovers (domenica 10 febbraio)

Sempre al Padiglione Cavaniglia della Fortezza da Basso, domenica va in scena “Chianti Lovers”. Cancelli aperti dalle 9,30 alle 21, con degustazione delle nuove annate del Chianti Docg 2018 e Riserva 2016 in uscita nel 2019. In particolare, dalle 9,30 alle 16 l’apertura è riservata a stampa e operatori del settore, mentre – come avvenuto l’anno scorso – dalle 16 alle 21 apertura al pubblico.

Chianti Classico Collection (lunedì 11 e martedì 12 febbraio)

chianti classico anteprime vino toscana

In seno ad Anteprime di Toscana 2019, alla Stazione Leopolda va in scena anche quest’anno la Chianti Classico Collection, con le etichette del Gallo Nero in una collezione unica al mondo. In entrambe le giornate, degustazione riservata alla stampa delle ultime vendemmie dei vini Chianti Classico nelle tre tipologie, annata, Riserva e Gran Selezione.

Anteprima Vernaccia di San Gimignano (domenica 10 e mercoledì 13 febbraio)

vernaccia anteprime vino toscana

Appuntamento al Museo di Arte Moderna e Contemporanea “De Grada” di San Gimignano, dove i produttori di San Gimignano presentano a pubblico, operatori e stampa, le nuove annate in uscita sul mercato nel corso del 2019, la Vernaccia di San Gimignano 2018 e la Riserva  2017. Domenica dalle 14 alle 19 la degustazione di Vernaccia è aperta al pubblico e operatori di settore con ingresso gratuito, mercoledì dalle 9 alle 15 è invece riservata a stampa e operatori, poi fino alle 17 aperta al pubblico con ingresso gratuito. Alle 10.30 si tiene la 14° degustazione del ciclo ‘Il Vino Bianco e i suoi Territori’ presso la Sala Dante del Palazzo Comunale.

Anteprima Vino Nobile di Montepulciano (da sabato 9 a lunedì 11 febbraio)

nobile montepulciano anteprime vino toscana

Alla Fortezza Medicea di Montepulciano si celebra uno degli eventi più riconosciuti del settore vinicolo: l’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano. Giunto alla 26° edizione, l’evento offre agli operatori del settore e al sempre più grande pubblico di appassionati la possibilità di degustare in un contesto esclusivo e magico. Una possibilità davvero unica per confrontarsi direttamente con i produttori delle più importanti cantine del territorio e trascorrere un weekend indimenticabile, tra passione ed emozione. Sabato dalle 15 alle 19,40, domenica dalle 11 alle 18,30 e lunedì dalle 10,30 alle 18,30 sarà possibile degustare il Vino Nobile di Montepulciano 2016, pronto ad essere immesso sul mercato dopo i due anni di evoluzione imposti dal disciplinare di produzione, e la Riserva 2015, annata a 5 stelle, nonché gli altri vini prodotti nell’area di Montepulciano. Giovedì sarà invece riservato alla stampa accreditata.

Benvenuto Brunello 2019 (venerdì 15 e sabato 16 febbraio)

brunello montalcino chianti classico anteprime vino toscana

Il programma delle Anteprima di Toscana 2019 si chiude a Montalcino con due giornate dedicate alle degustazioni della stampa nel chiostro del Museo di Montalcino e nel Complesso di Sant’Agostino. Venerdì 15 febbraio dalle 9.30 alle 17 degustazione delle nuove annate dei vini a denominazione del territorio di Montalcino in uscita nell’anno 2019. A seguire, dalle 19,45 cena di gala su invito. Sabato 16, invece, oltre alla degustazione sono previsti appuntamenti al Teatro degli Astrusi: l’assegnazione dei Premi “Leccio d’Oro” 2019, l’assegnazione Premio “Giulio Gambelli” 2019 dell’Aset Toscana, la presentazione della vendemmia 2018 e la posa della formella celebrativa della vendemmia 2018.
Previous articleToscana da bere, viaggio tra i cocktail bar della regione: Baracchina Bianca a Livorno
Next articleToscana da bere, viaggio tra i cocktail bar della regione: i Frari delle Logge a Prato
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.