Fino a metà dicembre, ogni giovedì al Borro Tuscan Bistro si alternano ai fornelli – insieme al resident chef Andrea Campani – giornalisti e chef per cene gourmet a 4 mani

Giornalisti e chef ai fornelli, per l’autunno del Borro Tuscan Bistro: il ristorante di proprietà di Ferruccio Ferragamo ha allestito una serie di appuntamenti gourmet che coinvolgono – insieme allo chef Andrea Campani – nomi della critica gastronomica e giovani chef del panorama toscano, per una serie di eventi tutti rigorosamente di giovedì, che fino a metà dicembre animeranno il locale di lungarno Acciaiuoli.

La rassegna “Metti un giovedì sera al Tuscan Bistro” propone diversi format all’insegna del buon cibo e del buon bere con temi e ospiti ogni volta differenti. Tra questi “Indovina chi cucina” vedrà ai fornelli un ospite a sorpresa che si cimenterà in cucina svelando le sue ricette preferite. Dopo Helen Farrell, editor in chief di The Florentine, il 14 novembre toccherà ad Aldo Fiordelli, giornalista e critico enogastronomico, mentre il 5 dicembre sarà la volta di un altro cocinero misterioso.

Ma non è tutto: chef donne toscane affiancheranno Andrea Campani nella creazione di menu inediti a 4 mani, interpretando ingredienti tipici e prodotti artigianali d’eccellenza come il Tartufo San Pietro a Pettine e la carne della macelleria Mannori di Prato.

Dopo Monika Filipinska del ristorante Novecento del Dievole Wine Resort, il 7 novembre è la volta di Elisa Masoni del ristorante Quercia di Villa Castelletti. Il programma si chiude con “La cena dei bolliti – Parte Seconda” il 19 dicembre, serata dedicata al bollito di carne accompagnato da una selezione di mostarde e sottoli di piccoli produttori d’eccellenza.

Previous articleCastel Monastero: al Contrada la “Toscana profonda” di chef Enrico Marmo
Next articleGuida Michelin 2020, ecco tutte le stelle assegnate (e perse) in Toscana
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.