Lezioni di degustazione del tè delle 5, ma anche il ploughman’s lunch, poeti romantici e dimostrazioni di croquet: domenica 20 è il British Day a Villa Castelletti (Signa)

Ci sarà il rito del tè delle cinque, il “Ploughman’s lunch” (il tipico pranzo del contadino), dimostrazioni del gioco del croquet e un taxi d’epoca. Ma anche letture delle opere di poeti romantici come Samuel Coleridge o John Keats. Sarà una autentica “British Experience” quella che domenica 20 settembre porterà nel parco di Villa Castelletti (Signa) personaggi, situazioni e stili che nell’immaginario collettivo sono legati a Londra e alla Gran Bretagna.

Un’intera giornata a tema inglese, a partire dalle 11,30, che suona come un omaggio al Regno Unito anche in un momento delicato come la Brexit, nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza anti-Covid. Sul fronte gastronomico gli ospiti potranno assaggiare un aperitivo a base del tradizionale Pimm’s con dry snacks (5 euro), concedersi un picnic con pietanze caratteristiche del pranzo dei contadini inglesi – dal pork pie allo Stilton fino alla Coleslaw salad – accompagnate dal sidro (25 euro).

Oppure partecipare al rito del tè delle cinque del pomeriggio (da 5 euro) ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie, con tanto di lezioni sulla etiquette per imparare a sorseggiare il tè come un perfetto inglese.

Sul versante dello sport il parco della Villa ospiterà una serie di dimostrazioni dell’antico gioco del croquet. Gli amanti delle auto d’epoca potranno inoltre ammirare un autentico taxi vintage all’ingresso della Villa. Gli appassionati di animali, invece, le pecore e i pony Shetland che animano il tipico paesaggio countryside inglese.

Ma è anche sul campo culturale, che si giocano i momenti più interessanti della “British Experience” a Villa Castelletti: nel corso della giornata sono previste letture all’aperto delle opere più importanti dei poeti romantici inglesi – William Wordsworth, Samuel Coleridge, John Keats, ecc… – mentre la giornata si concluderà con il concorso per il cappello da signora più originale ed elegante.

La giornata a tema inglese a Villa Castelletti trova la sua genesi in un aspetto importante che la lega al mondo d’oltremanica: nell’Ottocento la villa alla periferia di Signa è stata abitata dalla nobildonna Lady Robinia Wilson, moglie del politico Leopoldo Cattani Cavalcanti, che commissionò la creazione del parco e dei giardini che ancora oggi impreziosiscono la struttura. Ed è proprio alla luce di questo retaggio culturale che per una giornata intera la quattrocentesca Villa Castelletti vivrà le atmosfere della campagna inglese. Con l’occasione continuano le visite guidate gratuite della Villa per gruppi di massimo 10 persone con partenza ogni ora dal bar nel Parco (prenotazioni in loco).

Per info e prenotazioni:
La Quercia di Castelletti
via di Castelletti 7, Signa (Firenze)
tel. 055.0763602
ristorante@villacastelletti.it

Rispondi