Nel panorama della ristorazione di pesce fiorentina, Burro e acciughe si è ritagliato una buona fama già in meno di un anno: merito di una proposta con materie prime di buon livello, impostazione sfiziosa e informale, buon rapporto qualità/prezzo

burro e acciughe firenze - ph Il Forchettiere

Tra un mese festeggerà un anno di attività. Ma tanto è bastato a Burro e acciughe – piccolo ma interessante ristorante di pesce in San Frediano – per costruirsi un nome nel panorama della ristorazione fiorentina di mare. Già dopo un solo anno di lavoro il locale si è infatti saputo imporre come uno degli indirizzi da tenere a mente per quanto riguarda il pesce, tra i più particolari in un comparto che continua a essere dominato dai “grossi nomi”: lontano dai cliché dei luoghi troppo formali o eleganti, quindi magari con (legittime) aspettative di un rapporto qualità/prezzo sbilanciato, il ristorante di via dell’Orto ha invece messo a regime un menu competitivo che gioca sull’equilibrio tra le proposte più raffinate – ostriche, gamberoni, carpacci assortiti – con altre più popolari ma non meno sfiziose, a partire da quell’accostamento tra burro e acciughe del mar Cantabrico con pane caldo che dà il nome al locale.

burro e acciughe firenze - ph Il Forchettiere

Tra gli antipasti di Burro e acciughe (in carta dai 6 ai 12 euro) merita anche l’insalata di mare tiepida con julienne di verdure: un piatto semplice, senza troppi fronzoli, ma ben eseguita. Leggera e gustosa, lascia in fondo al piatto un sughetto che invoglia alla scarpetta. Le acciughe del Cantabrico – il filo conduttore dell’intero menù, per certi versi – le si ritrovano tra i primi con un convincente spaghetto, accompagnate da pinoli e molliche. Un piatto dal sapore deciso, in cui la cottura al dente riesce a “reggere” il confronto con le altre componenti del piatto. Sempre tra i primi piatti, dai prezzi compresi tra gli 11 e i 15 euro, i paccheri del pescatore sono abbondanti e ben eseguiti.

burro e acciughe firenze - ph Il Forchettiere

I secondi di Burro e acciughe – dagli 11 ai 18 euro – propongono le acciughe fritte e i grandi classici come fritture e grigliate, insieme però a preparazioni più elaborate come il baccalà mantecato con porri, cime di rapa e polenta, oppure la bistecca di tonno al pepe verde e rosmarino con patate (foto in basso). Buona cottura, con il tonno che al centro resta rosso e mantiene il sapore del pesce. Il pepe verde dà carattere al piatto senza essere predominante. Forse l’impiattamento è un po’ basico, ma può essere considerato un problema veniale in un ristorante di pesce dove nessun piatto è sopra i 20 euro.

burro e acciughe firenze - ph Il Forchettiere

Semplice ma completa la carta dei vini, sia al calice che in bottiglia, mentre tra i dolci non mancano proposte fuori dagli schemi come il sorbetto al limone con vodka e menta o la cheesecake al lime, dal prezzo mai superiore ai 6 euro. Il servizio riesce a funzionare bene anche nel weekend, e il personale – amichevole e preparato – è sempre pronto a offrire un limoncello o un amaro a fine cena. Il locale ha all’ingresso un grosso bancone dove sono sistemati i pesci del giorno, provenienti da diversi canali di distribuzione della zona, mentre qua e là sono presenti le confezioni di acciughe del mar Cantabrico.

burro e acciughe firenze - ph Il Forchettiere

Insomma, oggi Burro e acciughe è un ristorante da provare per chi ama concedersi una buona varietà di pescato in un ambiente informale, con un servizio discreto e amichevole, senza spendere eccessivamente ma con piena soddisfazione dl palato.

3 COMMENTS

      • Squisito e molto abbondante! Mi è piaciuto tutto quello che ho preso soprattutto una crema di ceci con pesce tiepido e gamberi alla griglia.
        Tornerò sicuramente!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.