Risiko stellato: lo chef Andrea Mattei lascia La Magnolia (Forte dei Marmi)

Nuovo capitolo per il Risiko degli chef stellati: oggi Andrea Mattei – per undici anni alla corte di Salvatore Madonna presso il ristorante La Magnolia dell’hotel Byron di Forte dei Marmi – ha dato le dimissioni

Andrea Mattei

Per undici anni è stato alla corte di un talent scout come Salvatore Madonna, amministratore delegato del gruppo Soft Living Places che comprende l’Hotel Byron di Forte dei Marmi e il Green Park Resort di Tirrenia, col ristorante Lunasia). Adesso, però, lo chef Andrea Mattei ha deciso di cambiare strada e ha dato le dimissioni dal suo ruolo di chef del ristorante La Magnolia, del Byron. Per oltre un decennio Andrea è cresciuto sotto la guida di Madonna: hanno lavorato bene insieme, confrontandosi su molte scelte che gli hanno permesso di arrivare a condividere interessanti successi, fino a ricevere la prima stella Michelin. Seppur dispiaciuto, già da lunedì Salvatore Madonna – che molti chiamano il talent scout dei giovani chef – si attiverà per cercare e trovare una nuova figura, altamente professionale, che possa partecipare attivamente ad una ulteriore crescita qualitativa e d’immagine del ristorante.

Nessuna “fuga di cervelli” (o di pentole & padelle….), però:  il destino di Andrea continuerà ad essere legato alla Toscana: lo chef nativo di Pietrasanta approderà infatti in un Relais nel comune di Chiusdino, a sud-est di Volterra, per la precisione a Borgo Santo Pietro.

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere.

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.