Toscana da bere, viaggio tra i cocktail bar della regione: Salotto Negroni (Certaldo)

Torna Toscana da bere, il viaggio tra i cocktail bar del Granducato: da un’idea di Federico Bellanca, ogni settimana passiamo in rassegna i luoghi del “bere bene” miscelato. Oggi andiamo a Certaldo per scoprire Salotto Negroni

Se vi dicessi che il miglior cocktail bar di una determinata città si trova dentro ad un cinema, voi che pensereste? Ad uno SpeakEasy o ad un Secret Bar immagino. E invece no, perché paese che vai usanze (e spazi) che trovi. Capita così che un giovane bartender ambizioso decida a Certaldo di aprire un locale improntato sul buon bere miscelato, ed accetti al contempo la scommessa di farlo dentro il cinema-teatro del paese.

Una storia che va a braccetto con il rilancio culturale della città. Nell’amena località medievale in provincia di Firenze infatti, per più di quindici anni l’arte recitativa pareva non avere più un proprio spazio di riferimento, fino al grande rilancio del teatro-cinema nel 2014. Ed è qui che nasce la sfida di Cosimo Neri, giovane bartender certaldese già temprato da una gavetta Toscana e non solo, che decide di prendere in gestione il bar interno alla struttura per farci qualcosa che non si era mai visto prima: il Salotto Negroni.

In un ambiente anni ’20, ammobiliato con pezzi originali ricercati con tanta pazienza nei mercatini antiquari è possibile scoprire la storia del Conte Negroni e della sua creatura tramite una carta cocktail dedicata, oppure concedersi di sperimentare grazie all’ampia e fantasiosa scelta di signature cocktails.

Il locale inoltre propone una divertente e interessante carte dei tè e degli infusi, con alcune vere e proprie chicche come il “Blooming Tea”, il té cinese che fiorisce in teiera. Ma a parte questa divertente novità, tutta la carta è da scoprire per via dell’attenzione artigianale con cui sono realizzate le varie combinazioni di sapori, create ad hoc per il locale in collaborazione con un Erborista di Certaldo e uno di Roma. Un consiglio? Andate a fare aperitivo al salotto Negroni, e per non aver nessun timore per l’alcool test fermatevi a vedere un film o una rappresentazione. Sarà davvero una serata fuori dal comune!

Federico Bellanca

Federico Bellanca

Federico Silvio Bellanca, nato l’ultima settimana del 1989 a Fiesole, reputa se stesso la risposta alla domanda di Raf “cosa resterà di questi anni 80”, e si crede simpatico ogni volta che fa questa battuta. Specialista in Marketing del settore Beverage, ha lavorato in quest'ambito per alcuni anni (soprattutto sul mercato francese), per poi passare a ruoli di responsabilità nelle vendite in diverse aziende spaziando dal vino alla birra fino ai prodotti food. Stregato dal fascino del giornalismo ha cominciato a scrivere per riviste tecniche nel 2015, prima su GDOnews e successivamente su Beverfood.com. A fine 2017 inizia a scrivere su il Forchettiere per raccontare la passione di tutti i protagonisti della ristorazione incontrati mentre cercava dati di mercato e trend di marketing. Ama i cocktail in cui gli ingredienti sono creati del bartender, i ristoranti che non fanno razzismo regionale nei vini e tutto quello che viene servito crudo o quasi. Odia i sorrisi forzati nelle foto , gli appassionati morbosi di un singolo prodotto e scrivere di se stesso in terza persona nelle biografie perché non riesce a farlo troppo seriamente…

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.