Sull’isola di San Clemente, all’interno dell’hotel Palace Kempinski Venice, c’è un bar dove il passato si mescola con il futuro attraverso curiosi giochi di magia ed una drink list più che originale

Era il 1131 quando Pietro Gattilesso, conosciuto come “Pietro il ladro”, dopo una carriera costellata di ruberie e soggiorni nelle carceri della Serenissima, per espiare i suoi peccati pensò di impiegare i denari mal guadagnati edificando una chiesa e un ostello per pellegrini diretti in Terra Santa. Nacque così, sull’isola di San Clemente, l’omonimo complesso. Col passare dei secoli il complesso passò nelle mani

di diversi ordini religiosi, poi nel 1810 Napoleone lo trasformò in un ospedale e negli anni ‘70 divenne sede del Manicomio Centrale Femminile Veneto, chiuso nel ‘92. Riconvertiti edifici e spazi esterni, nel 2003 aprì come hotel di lusso: dieci anni più tardi, l’isola di San Clemente e il complesso vennero acquisiti dal gruppo turco Permak per poi riaprire nel marzo 2016 col gruppo Kempinski. A ricordare i tempi in cui San Clemente era proprietà ecclesiastica rimangano le opere realizzate nei secoli da maestri quali Giovanni Segala, Pietro Ricchi, Francesco Ruschi o Giuseppe Maria Mazza. E’ proprio questa atmosfera, arricchita da grandi specchi decò e sedute in velluto, a caratterizzare ancora oggi il Clemente Bar, il locale dell’hotel Palace Kempinski Venice sempre aperto dal caffè del mattino fino all’aperitivo serale.

La drink list, creata dal bar manager-mago Istrate Costel, è un excursus che ripercorre la storia dei cocktail dal pre-proibizionismo al proibizionismo degli anni Venti fino ai tiki drink degli anni ‘50 e ‘70 con una sezione dedicata a Cuba. Nella cocktail list non mancano i grandi classici italiani e un’originale rivisitazione dei drink storici. Costel – il cui nome d’arte è Mister Magic, non a caso – arricchisce il servizio con giochi di magia, contorno molto apprezzato dai clienti del San Clemente, come si può evincere dalle recensioni entusiastiche che si leggono online. Inoltre, il San Clemente ha una linea di vini personalizzati che si possono degustare solo al bar: lo Special Prosecco, uno Chardonnay e un Cabernet Sauvignon.

MINT STRAWBERRY WHISKY

Il Mint Strawberry Whisky è un cocktail fresco perfetto per le calde giornate veneziane ma perfetto anche per un’esperienza “sotto le stelle” in una profumata notte di primavera. La particolarità del cocktail è la menta che viene coltivata nell’erbario del giardino dell’Isola di San Clemente. Altro ingrediente stagionale le fragole che entrano in questo mix sotto forma di sciroppo.

Isola di San Clemente 1
Aperto dalle 10 alle 24
Tel: +39 041 4750111
concierge.sanclementepalace@kempinski.com

Rispondi