Dal lago di Como al resto d’Italia: riparte la tournée del Mandarin Oriental, che questa settimana ha fatto tappa al Rasputin di Firenze

Questa settimana il secret Bar fiorentino Rasputin ha ospitato la prima serata della rassegna di eventi organizzata dal Mandarin Oriental (prestigioso hotel a 5 stelle sul lago di Como) in giro per il nostro Paese e sponsorizzata da Word Class. Un appuntamento per addetti ai lavori e appassionati di ogni genere, che vista la location non poteva che concentrarsi sul whisky. Ci hanno pensato direttamente il Bar Manager del Mandarin Oriental Luca De Filippis e l’Head Bartender Gabriele Contatore a deliziare i palati dei presenti, mettendo per una notte a confronto la miscelazione tipica di un cocktail bar di città (seppur il Rasputin del Bar Manager Daniele Cancellara abbia delle peculiarità che lo rendono unico) e quella di un grande bar d’albergo.

Luca De Filippis

Il progetto era iniziato due anni fa grazie alla “Bartender Battle” che aveva visto impegnati bartender esperti e rinomati quali Flavio Angiolillo, Guglielmo Miriello e lo stesso Cancellara proprio presso l’incantevole struttura lombarda. Dopo una pausa obbligatoria a causa della pandemia, ecco dunque il “Ritorno”, stavolta in trasferta ma con lo stesso risultato: il bere bene, di qualità e in buona compagnia.

Gabriele Contatore

Quattro i drink proposti dal duo by Mandarin dietro al bancone: il “Gerla”, a base di Bulleit Bourbon Whisky, Cordiale di miele, zenzero e fieno, Soluzione citrica, Angostura bitter, Talisker 10 anni, Tintura bergamotto e Perrier; “The Gentleman Companion”, realizzato con Bulleit Bourbon 10 anni, Campari infuso al tè Lapsang Souchong, Sherbet all’arancia, Succo di lime e Acquafaba; “Cocco n°6”, con Bulleit Rye Whisky infuso al cocco, Sciroppo alla vaniglia, Verjus, Mancino Vermouth Bianco Secco, Sangue Morlacco; infine “Fico n°5”, con Bulleit Rye Whisky, Mancino Vermouth Barriccato, Amaro Seta, Talisker Storm e Cordiale al fico.

“Abbiamo ricevuto un caloroso benvenuto da parte della mixology fiorentina, con dei feedback molto positivi che ci riempiono di gioia e di orgoglio. Lo dimostra il fatto che avremmo dovuto fare una guest di un paio d’ore, ma alla fine siamo rimasti fino a chiusura. Daniele Cancellara è stato un Anfitrione eccezionale e i drink sono piaciuti. La nostra proposta? Cocktail che raccontano il territorio comasco, ma con quell’immancabile impronta asiatica che caratterizza di nome e di fatto il nostro hotel” hanno raccontato a fine serata Luca De Filippis e Gabriele Contatore.

Rispondi