La Coppa del Mondo del Panettone 2019, tenuta a Lugano, ha visto il successo del genovese Massimo Ferrante Secondo e terzo posto agli svizzeri Marzio Monaco e Luca Poncini. Premiato anche Iginio Massari

Si è chiuso con un trionfo genovese, il primo grande evento internazionale dedicato al panettone. A vincere la Coppa del Mondo del Panettone 2019 è stato il ligure Massimo Ferrante di Campomorone (GE), un piccolo paese nell’hinterland genovese, proprio vicino al ponte Morandi. Ferrante ha preceduto Marzio Monaco di Losone (Svizzera) e Luca Poncini di Maggia (Svizzera). A consegnare il primo premio è stato il presidente della giuria, Gabriel Paillasson. Sul palco è salito inoltre il maestro Iginio Massari, che ottiene un premio d’onore come Maestro del Panettone 2019.

La prima edizione ha sorpreso tutti, pasticcieri e pubblico, che con 4.500 presenze ha dato un forte segnale di interesse: un evento di tre giorni che ha emozionato, fatto stare con il fiato sospeso e appassionato, con tanto di lacrime. Oltre a Iginio Massari e Gabriel Paillasson, molti grandi maestri pasticcieri, come Paco Torreblanca, Pierpaolo Magni, Andrea Besuschio, Giambattista Montanari, Mario Romani, Jose Romero, Marco Molinari e altri ancora.

“In questi tre giorni si è creato un clima unico – spiega Giuseppe Piffaretti, patron della manifestazione – con un grande coinvolgimento tra colleghi del mondo della pasticceria, provenienti da diverse nazioni: è questo il filo rosso della Coppa del Mondo del Panettone. Ringrazio tutti i maestri, i finalisti e tutti color che hanno contribuito a rendere unica questa edizione. Complimenti a tutti e in particolare ai vincitori”.

consigli panettone

Sono inoltre stati assegnati altri premi, come quello per la miglior presentazione al pubblico, andato a Katsuei Shiga e Bruno Buletti, mentre per il concorso riservato ai giovani apprendisti della Scuola di Trevano il primo premio è andato alla giovanissima Eleonora Nardi.

Ecco la classifica completa della Coppa del Mondo del Panettone 2019:

  1. Ferrante Massimo – Italia
  2. Monaco Marzio – Svizzera
  3. Poncini Luca – Svizzera
  4. Ristuccia Giovanni – Italia
  5. Morello Jordi – Spagna
  6. Duytsche Yann – Spagna
  7. Tedeschi Andrea – Italia
  8. Andreoletti Bruno – Italia
  9. Peruzzi Massimo – Italia
  10. Gatti Roberto – Svizzera
  11. Berti Michele – Italia
  12. Turdo Nicola – Italia
  13. Buletti Bruno – Svizzera
  14. Balaguer Oriol – Spagna
  15. Lunardi Massimiliano – Italia
  16. Settepani Biagio – USA
  17. Ferreira Marco – Portogallo
  18. Collas Franck – Francia
  19. Katsuei Shiga – Giappone
  20. Coluccio Tatiana – Australia