Il maggio dell’Atrium Bar: tre continenti al bancone e la voglia di non fermarsi

Da sempre gli hotel sono la patria dei viaggiatori, ed è forse proprio per questo che l’Atrium Bar è punto d’arrivo e d’elezione per la mixology internazionale a Firenze

32745681_10216436701737078_3040030843415298048_n

Una primavera straordinaria quella dell’Atrium Bar al Four Seasons. Il bar d’hotel fiorentino non si è risparmiato, e da inizio maggio ad oggi ha saputo rendersi protagonista di una proposta davvero invidiabile, che ha visto avvicendarsi al bancone ben tre continenti, in un simbolico giro del mondo, tipico di chi ha l’hotelerie nel Dna.

32072843_2100071873563439_3955429944904908800_n

Si è partiti a inizio mese con il doppio evento (masterclass e night shift) del bartender numero 1 d’Asia e numero 7 al mondo, Philip Bischoff del Manhattan Bar di Singapore, che all’interno della Florence Cocktail Week ha dato spettacolo sia davanti alla lavagna, sia dietro al bancone, in quello che probabilmente è stato l’evento clou dell’intera manifestazione.

32207542_2100072450230048_3624446128553984000_n

Dall’Asia, in un attimo ci si sposta in Nord America, anche se in quella parte dove l’influenza latina comincia già a farsi apprezzare. Da Miami ecco Jacopo Rosito e Valentino Longo del Sirenuse Champagne Bar, del Four Seasons Hotel at the Surf Club.  I due bartender italiani (Jacopo Rosito è proprio fiorentino, e ha mosso i suoi primi passi dietro lo stesso bancone dove ora torna da guest), che in poco tempo hanno fatto innamorare Miami dei loro cocktail, e hanno fatto segnare il loro nome sulla mappa degli appassionati di tutta america, per una notte sono tornati in patria, per  presentre i loro signature drinks proprio all’Atrium Bar nella serata di giovedì 17 maggio.

WhatsApp Image 2018-05-21 at 21.13.13

Dopo l’aria del Oceano Indiano e quella dell’Atlantico, eccoci finalmente sulle coste del Pacifico. Il Sud America, rappresentato dal Perù e del suo distillato nazionale, il Pisco, si prepara a prendersi la scena e a sorprendere i palati degli appassionati. L’Atrium infatti è stato tra i protagonisti della Florence Pisco Week, la manifestazione che mira a far conoscere e promuovere il distillato andino nel nostro Paese.

32202625_2100070516896908_6192540850178752512_n

Tre continenti in meno di trenta giorni, tre bartender internazionali e due weeks dedicate alla miscelazione. Detto così, sembra un risultato storico, quasi da record, eppure…eppure a vederli lavorare i ragazzi sembrano tutto tranne che stanchi! E noi non possiamo che esserne felici, perché una proposta del genere è degna delle grandi capitali della miscelazione Europea e mondiale, e poterne godere e senza dubbio un privilegio per tutta la città.

Federico Bellanca

Federico Bellanca

Federico Silvio Bellanca, nato l’ultima settimana del 1989 a Fiesole, reputa se stesso la risposta alla domanda di Raf “cosa resterà di questi anni 80”, e si crede simpatico ogni volta che fa questa battuta. Specialista in Marketing del settore Beverage, ha lavorato in quest'ambito per alcuni anni (soprattutto sul mercato francese), per poi passare a ruoli di responsabilità nelle vendite in diverse aziende spaziando dal vino alla birra fino ai prodotti food. Stregato dal fascino del giornalismo ha cominciato a scrivere per riviste tecniche nel 2015, prima su GDOnews e successivamente su Beverfood.com. A fine 2017 inizia a scrivere su il Forchettiere per raccontare la passione di tutti i protagonisti della ristorazione incontrati mentre cercava dati di mercato e trend di marketing. Ama i cocktail in cui gli ingredienti sono creati del bartender, i ristoranti che non fanno razzismo regionale nei vini e tutto quello che viene servito crudo o quasi. Odia i sorrisi forzati nelle foto , gli appassionati morbosi di un singolo prodotto e scrivere di se stesso in terza persona nelle biografie perché non riesce a farlo troppo seriamente…

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.