Coniugare nutrimento e gusto è il motto della dottoressa Valentina Guttadauro, biologa  nutrizionista e autrice di A Tavola con la nutrizionista, un libro di idee facili e divertenti da utilizzare in cucina per stare in forma

valentina guttadauro

Coniugare nutrimento e gusto è il motto della dottoressa Valentina Guttadauro, biologa  nutrizionista e autrice di A Tavola con la nutrizionista, un libro di idee facili e divertenti da utilizzare in cucina per stare in forma. “Il cibo – spiega – deve essere un piacere ma anche il punto vita deve rimanere visibile. E se a mangiare si impara fin da piccoli, a cucinare si può imparare anche da grandi perché la dieta non è una restrizione calorica ma un sano stile di vita….E allora perché non farsi travolgere da una ventata di buon amore mangiando sano e equilibrato?” Leggendo il volume, potrete sbizzarrirvi a preparare 90 ricette, alcune con effetto drenante, oppure vegetariane, a base di seitan e tofu, con poco colesterolo o poche calorie. Una sezione speciale è dedicata ai dolci peccati di gola per i palati piu’ golosi. Imparare ad utilizzare gli alimenti in modo corretto, ci aiuta a mangiare bene senza sentirci in colpa per la nostra linea.

Il lavoro di Valentina Guttadauro non finisce certo qui: la nutrizionista fiorentina ha in progetto un altro volume dedicato, stavolta, al rapporto tra il cibo e il calcio (inteso come sport, non some minerale). Prendendo spunto, va da sé, dalle abitudini dei calciatori della Fiorentina.

Articolo precedenteFirenze, una “street food area” nell’ex discoteca Villa Kasar
Articolo successivoEccellenze: il 25 e 26 aprile Artimino ospita i “Salotti del Gusto”
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.