Il portale Skyscanner ha elaborato una top ten dei migliori ristoranti milanesi, dal bistrot al sushi, dalla cucina tradizionale meneghina ai piatti del sud Italia. Chi ha in programma una cena sui Navigli, un pranzo con gli amici o una scorpacciata di sushi a Milano può trovare una lista di ristoranti stilata dal sito

Schermata 03-2456745 alle 15.43.49

Dopo il debutto con il giro d’Italia sulle tracce dei piatti natalizi tipici di ogni regione italiana (qui), continuiamo il rapporto con il portale Skyscanner, che ha elaborato una top ten dei migliori ristoranti milanesi, dal bistrot al sushi, dalla cucina tradizionale meneghina ai piatti del sud Italia. Chi ha in programma una cena sui Navigli, un pranzo con gli amici o una scorpacciata di sushi a Milano – città dall’offerta gastronomica quasi illimitata – può trovare una lista di ristoranti stilata dal portale di viaggi.

Ecco l’elenco completo della top ten di Skyscanner.it, con tanto di foto e motivazioni. Ci limitiamo qui a menzionare la graduatoria, con i link ai locali.

1) SADLER CHIC’N QUICK

2. IL CAPESTRANO

3. TEMAKINHO

4. PISACCO 

5. RISTORANTE BERTON

6. IYO

7. MANGIARI DI STRADA

8. WANG JIAO THE CORNER

9. GIACOMO ARENGARIO

10. TAGIURA

Soddisfatti? Anche se le classifiche in genere evolvono in fretta, a seconda del normale cambiamento degli assetti e del “risiko” degli chef, crediamo che buona parte di questi ristoranti sia in grado di restare a lungo nella top 10 dei migliori ristoranti milanesi.

Articolo precedenteUnione Ristoratori, lo chef Corelli è il nuovo presidente
Articolo successivoL’Aleatico dell’Elba, il vino preferito da Napoleone
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.