Milano, la gastronomia luxury Peck apre in Porta Venezia

Il celebre brand di ristorazione Peck continua la sua crescita con l’inaugurazione di una nuova gastronomia a Milano, nel quartiere di Porta Venezia

Si chiama Peck Porta Venezia, la nuova gastronomia di quartiere che il celebre brand milanese di gastronomia luxury ha appena aperto in via Tommaso Salvini 3, nel cuore di Porta Venezia. Il nuovo negozio si presenta come un piccolo punto vendita al cui interno è possibile trovare una selezione delle infinite prelibatezze che hanno reso Peck il simbolo dell’alta gastronomia milanese nel mondo.

In particolare, in Porta Venezia i visitatori troveranno i classici della gastronomia Peck (insalata russa, vitello tonnato, gamberi in salsa cocktail, paté), i salumi e formaggi selezionati, stagionati o prodotti da Peck, più la tavola calda con lasagne, parmigiana, arancini, cotolette, pasta fresca e prodotti confezionati (sott’olio, bottarga di muggine grattugiata, la pasticceria, ecc…).

La nuova apertura segue quella di Peck CityLife – gastronomia, ristorante, enoteca, cocktail bar – dello scorso dicembre, a conferma della strategia di espansione del brand. Peck Porta Venezia si pone come piccolo negozio di quartiere, capace di offrire un’esperienza di acquisto quotidiana, sottocasa. Uno spazio di 30 mq pensato per portare le specialità prodotte negli storici laboratori di Via Spadari 9 più vicine agli abitanti della zona.

Un concetto di qualità a portata di mano che consiste non solo nell’attenta selezione di prodotti, ma che offre anche l’esperienza e il servizio del personale di Peck. Quella capacità di sviluppare un rapporto di conoscenza diretta del cliente, di assistenza all’acquisto, di consulenza sulla selezione e gestione dei cibi.

“La piccola gastronomia di quartiere – spiega Leone Marzotto, la cui famiglia ha rilevato il marchio nel 2011 e che dal 2016 è AD di Peck – è un’espressione della nostra attenzione al servizio verso il cliente. Il negozio di via Spadari è unico al mondo, ma per la spesa di tutti i giorni il cliente ha bisogno di un negozio vicino casa. Il delivery riveste un ruolo importante, ma l’esperienza di acquisto da noi comprende anche il rapporto a tu per tu con il banconiere che sa consigliare e capire i gusti. Un rapporto di fiducia, all’antica, nel senso migliore del termine”.

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere.

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.