Lo street food raggiunge un’altra frontiera: sui navigli di Milano debuttano le polpette di polpo giapponesi Takoyaki da passeggio, con l’apertura di Takochu

 

Dai fritti del Porto di Alessandria d’Egitto, alle thermopolia romane – i cucinotti che si affacciavano sulle strade, ancora visibili ad Ercolano e Pompei – il cibo, lungo le vie, si è sempre cucinato. Lo street food che già da tempo ha conquistato l’Italia, in diversi casi senza perdere l’attenzione alla scelta dei prodotti e delle preparazioni (grazie alla riscoperta degli antichi sapori territoriali e tradizionali della Penisola che questo “nuovo vecchio” modo di mangiare ha favorito, diversamente da “baracchini” o paninari dove non sempre la qualità raggiunge livelli d’eccellenza) ha trovato adesso un nuovo capitolo.

takoyaki

A Milano apre oggi i battenti Takochu, il primo locale giapponese di cibo da strada in Italia. Se anche per lo street food nel nostro Paese, grande risalto è dato al folklore nostrano, Milano si pone come sempre all’avanguardia. Sui Navigli si inaugura il primo locale di cibo da strada nipponico dove sarà possibile assaggiare i takoyaki da passeggio, le classiche polpettine di polpo, un autentico must per gli appassionati del genere.

takoyaki

Il progetto è originale quanto genuino: legati alla famiglia di Sakè CompanyLorenzo Ferraboschi e Maiko Takashima, propongono solo ciò che è davvero un’autenticità giapponese (come il ristorante Sakeya di Milano e la Sake Sommelier Association). Non ci sarà quindi bisogno di prenotare un viaggio nella capitale del Sol Levante per gustare un cartoccio di frittura, ma con la Metro Verde – o un Frecciarossa per i più distanti – basterà fare un salto nella città della Madunina, raggiungendo il cuore dei Navigli.

Anche il drink abbinato sarà totalmente made in Japan, in una vasta scelta tra birra giapponese, sake, tè verde, soft drink, il tutto take away. Dunque per provare i famosi takoyaki al polpo, che dopo qualche settimana si potranno trovare anche in versione vegetale e dolce, l’appuntamento è oggi alle 18:30 per l’inaugurazione. Cartoccio di Takoyaki, sakè e via a passeggiare per il Naviglio!

1 COMMENT

  1. […] Lo scorso 5 aprile è stato inaugurato a Milano Takochu, il primo street food giapponese della città. Il locale si trova in zona Navigli, in viaCasale 3/A e sarà sicuramente apprezzato da tutti i curiosi e amanti della cucina nipponica. Uno dei piatti forti del menù sarà il takoyaki, ossia delle polpettine di polpo preparate con una pastella a base di farina, brodo dashi, uova, sale e zucchero. Al loro interno vengono aggiunti diversi ingredienti tra cui il cipollotto e lo zenzero sott’aceto. Inoltre, non mancherà la salsa otafuku, la maionese e katsuobushi, e la frittura giapponese. Nel menù, accanto ai takoyaki tradizionali, i clienti potranno trovare anche la versione dolce e veg. I takoyaki tradizionali vengono serviti in un box contenente sei pezzi al costo di 4 euro. Per quanto riguarda il bere, il locale propone birra, sake,  tè verde e soft drink. Tutto rigorosamente take away. I proprietari del locale, Lorenzo Ferraboschi e Maiko Takashima, che possiedono anche un altro ristorante, il Sakeya in via Cesare Da Sesto 1, offrono solo prodotti giapponesi originali proposti con formule semplici ed essenziali. Il fiore all’occhiello del Takochu è senza ombra di dubbio la cucina a vista con un grande bancone per consumare le pietanze nel locale e la vetrina che si apre sulla strada. Ovviamente, in giro per il locale non potevano mancare le caratteristiche lanterne. Per chi volesse provare i takoyaki e le altre specialità nipponiche, il locale si troviamo in via Casale 3/A ed è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 18:00 alle 22:00. Dunque, Milano accoglie un’altra insegna della cucina giapponese confermandosi una città aperta ad ospitare e a conoscere nuove culture come quella nipponica, già presente da anni nel nostro Paese. (Foto tratta da Il Forchettiere) […]

Rispondi