Con toni di oro e nero, la nuova pizzeria Giotto in via Panzani ha due forni a legna e può ospitare fino a 100 coperti più 20 esterni. In carta antipasti all’italiana, dolci e selezioni di champagne

foto di David Pannocchi (Adesso Agency)

marco manzi

Tra sorrisi e qualche momento di commozione, Giotto raddoppia. La pizzeria di Marco Manzi, già premiata dalle principali guide nazionali di settore (Tre Spicchi del Gambero Rosso e la 39° posizione italiana per 50TopPizza), affianca alla sede in via Veracini una nuova struttura nel cuore del centro storico fiorentino, nella zona Santa Maria Novella e negli spazi che fino a qualche tempo fa ospitavano la Dantesca.

Proprio come lo storico locale fiorentino da cui ha ereditato la posizione, la nuova pizzeria di Marco Manzi ha un duplice ingresso: Giotto sorge infatti tra via Panzani 57 e piazza Santa Maria Novella 24r, e i suoi due forni a legna – in funzione sia a pranzo che a cena – serviranno 100 coperti più altri 20 nello spazio all’esterno. Sul fronte dell’allestimento, spicca la scelta di una bicromia tra i toni di nero e oro a fare da leitmotiv.

L’apertura del nuovo locale di Marco Manzi è frutto di una sinergia tra il maestro pizzaiolo ischitano e il gruppo imprenditoriale fiorentino già titolare in città della Trattoria dall’Oste. In linea con lo stile che ha reso celebre Marco Manzi, in carta sono presenti i grandi classici della pizza napoletana insieme a una serie di sfiziosi antipasti – il tradizionale fritto napoletano, dalle frittatine di pasta alle crocchè, fino alle montanare con l’aggiunta di qualche richiamo alla cucina fiorentina – e ai dessert tipici come pastiera, babà al rum e delizia al limone, cui si affiancano dolci più contemporanei. In abbinamento, insieme a vini e birre artigianali, anche una curata selezione di champagne.

marco manzi

Il menù della pizzeria in centro ricorda quello di via Veracini, con l’inserimento temporaneo di alcune pizze speciali – in primis quella ispirata alla bistecca alla fiorentina (foto in alto) ideata con lo chef stellato Pasquale Palamaro – e di quelle realizzate in collaborazione con chef stellati come Rocco De Santis, con il quale Marco Manzi ha già iniziato un lavoro “a quattro mani” su panettone e colomba pasquale.

marco manzi
ph. Luca Managlia

“L’apertura di una nuova pizzeria in centro – spiega Marco Manzi – è una sfida affascinante, per chi vuole puntare su un prodotto di qualità cercando di raggiungere un pubblico più ampio. Sono realmente emozionato di iniziare questa avventura nel cuore della città che da sei anni mi ha accolto, e ringrazio i miei partner per aver creduto nel progetto”.

Rispondi