Una classifica – anzi, più classifiche, divise in 4 categorie – che fotografa lo stato attuale della ristorazione italiana, quella di 50Top Italy. I locali di Massimo Bottura, Antonia Klugmann, Franco Cimini e Gabriele Bonci al top delle rispettive fasce

50top italy

Poche novità, moltissime conferme: la superclassifica dei migliori ristoranti italiani 2020 secondo 50 Top Italy – la guida online firmata LSDM e curata da Barbara Guerra e Albert Sapere, insieme a Luciano Pignataro – incorona i già pluripremiati guru della ristorazione italiana, da Massimo Bottura in giù, divisi nelle quattro categorie previste dalla guida: ristorazione oltre 120 euro e fino a 120 euro, Trattoria/Osteria e Low Cost.

50top italy

I gradini più alti dei quattro podi sono stati occupati dall’Osteria Francescana (Modena) dello chef Massimo Bottura; L’Argine a Vencò (Dolegna del Collio), guidato da Antonia Klugmann; Antica Osteria del Mirasole (San Giovanni in Persiceto) di Franco Cimini e – ecco la novità, in fondo – il panificio Bonci (Roma) di Gabriele Bonci.

Sul podio anche Uliassi (Senigallia) dello chef Mauro Uliassi e il St. Hubertus (San Cassiano) di Norbert Niederkofler nella fascia over120; Lido 84 (Gardone Riviera) di Riccardo Camanini e 28 Posti (Milano) di Marco Ambrosino nella fascia under120; per la categoria Trattoria/Osteria Trippa (Milano) di Diego Rossi e Roscioli Salumeria con Cucina (Roma) dei fratelli Alessandro e Pierluigi Roscioli; in Low Cost, infine, Anikò (Senigallia) guidato da Moreno Cedroni e Generi Alimentari Da Panino (Modena) di Giuseppe Palmieri.

A dare i voti, nel pieno rispetto dell’anonimato, dell’autonomia e, ovviamente, pagando il conto, una giuria composta da 130 ispettori. Rivoluzionario il metodo di giudizio, con grande rilievo dato al servizio e all’accoglienza, elementi fondamentali di una ristorazione attenta alla propria clientela.

A ritirare il premio sono stati anche i rappresentanti dei primi tre classificati dei Migliori Ristoranti Italiani nel Mondo 2019 – sezione internazionale della guida, curata da Guido Barendson – che ha visto trionfare il ristorante Passerini a Parigi, dello chef Giovanni Passerini. Seconda e terza posizione per Don Alfonso 1890 Toronto in Canada, e Heinz Beck Restaurant Tokyo in Giappone.

Queste le top ten delle quattro categorie di 50 Top Italy:

Top Ten “Oltre 120€”

1 Osteria Francescana, Modena, Emilia Romagna

2 Uliassi, Senigallia (AN), Marche
3 St. Hubertus, San Cassiano (BZ), Trentino Alto Adige
4 Danì Maison, Ischia (NA), Campania
5 Piazza Duomo, Alba (CN), Piemonte
6 Duomo, Ragusa, Sicilia
7 La Pergola, Roma, Lazio
8 Taverna Estia, Brusciano (NA), Campania
9 Enrico Bartolini Mudec, Milano, Lombardia
10 Vun Andrea Aprea, Milano, Lombardia
Top Ten “Fino a 120€”
1 L’Argine a Vencò, Dolegna del Collio (GO), Friuli Venezia Giulia
2 Lido 84, Gardone Riviera (BS), Lombardia
3 28 Posti, Milano, Lombardia
4 Gucci Osteria da Massimo Bottura, Firenze, Toscana
5 Pascucci al Porticciolo, Fiumicino (RM), Lazio
6 Antica Osteria Nonna Rosa, Vico Equense (NA), Campania
7 Materia, Cernobbio (CO), Lombardia
8 Oasis Sapori Antichi, Vallesaccarda (AV), Campania
9 daGorini, San Piero In Bagno (FC), Emilia Romagna
10 La Tana Gourmet, Asiago (VI), Veneto
Top Ten “Trattorie/Osterie”
1 Antica Osteria del Mirasole, San Giovanni in Persiceto (BO), Emilia Romagna
2 Trippa, Milano, Lombardia
3 Roscioli Salumeria con Cucina, Roma, Lazio
4 La Brinca, Ne (GE), Liguria
5 Ristorante Consorzio, Torino, Piemonte
6 Retrobottega, Roma, Lazio
7 Exit gastronomia urbana, Milano, Lombardia
8 Al Convento, Cetara (SA), Campania
9 NU’ Trattoria Italiana dal 1960 – Trattoria di civiltà e libertà contadina, Acuto (FR), Lazio
10 Braceria Bifulco, Ottaviano (NA), Campania
Top Ten “Low Cost”
1 Panificio Bonci, Roma, Lazio
2 Anikò, Senigallia (AN), Marche
3 Generi Alimentari DA PANINO, Modena , Emilia Romagna
4 ‘Ino, Firenze, Toscana
5 Supplizio, Roma, Lazio
6 Masoni Macelleria & Bistrot, Viareggio (LU), Toscana
7 Nud e Crud, Rimini, Emilia Romagna
8 La Tradizione, Vico Equense (NA), Campania
9 Fud Bottega Sicula Catania, Catania, Sicilia
10 Trapizzino, Roma, Lazio

 

Ecco poi i premi speciali conferiti a importanti personaggi del mondo dell’enogastronomia italiana e internazionale. Tra i più significativi:

Premio S.Pellegrino & Acqua Panna Cuoco Del Futuro 2020 assegnato a Davide Guidara del Sum Restaurant di Catania;

Premio Birrificio Valsugana Sala Contemporanea 2020 dato a Giuseppe Palmieri, maître e sommelier dell’Osteria Francescana;

Premio Mulino Caputo Pasticceria Contemporanea 2020 al ristorante Il Pagliaccio di Roma;

Premio Pastificio Dei Campi Primo Piatto dell’Anno 2020 al ristorante Tosca di Ginevra (Svizzera), per gli Gnudi ricotta e spinaci, burro alla salvia e coulis di pomodoro.

Premio Olitalia Modello d’Ispirazione 2020 allo chef Umberto Bombana, di 8 ½ Bombana, Hong Kong (Cina);

Premio D’Amico Costanza nel Tempo all’Estero 2020 ad Acquarello, Monaco Di Baviera (Germania);

Premio Consorzio Tutela Prosecco Doc Cultura del Vino all’Estero 2020 al Restaurant Era Ora, Copenaghen (Danimarca);

Premio Olitalia Ospitalità Italiana nel Mondo 2020 al Don Alfonso 1890 Toronto (Canada);

Premio Emme Prodotti Tipici Ospitalità Alberghiera 2020 al Baglioni Hotels;

Premio D’amico Valorizzazione del Made In Italy 2020 a Orlando Food Sales;

Premio Mulino Caputo Miglior Servizio Italiano nel Mondo 2020 a Heinz Beck Restaurant Tokyo (Giappone);

Premio Pastificio Dei Campi Formare il Futuro 2020 ad Alma la Scuola Internazionale di Cucina Italiana;

Premio Mandara Cultura del Vino in Italia 2020 al Ristorante Consorzio, Torino;

Premio Mulino Caputo Format dell’Anno 2020, a Exit gastronomia urbana, Milano;

Premio Kimbo Filiera Controllata 2020 al Panificio Bonci, Roma

Premio Birrificio Valsugana Riso all’Italiana 2020 a Supplizio, Roma;

Premio Mandara Innovazione e Sostenibilità 2020, al St. Hubertus, San Cassiano (BZ);

Premio Olitalia Comunicare il Vino 2020 ad Alessandro Scorsone;

Premio Emme Prodotti Tipici Costanza nel Tempo in Italia 2020 a Oasis Sapori Antichi, Vallesaccarda (AV);

Premio Birrificio Valsugana Riso all’Italiana 2020 a Supplizio, Roma;

Premio Pastificio Dei Campi Famiglia Italiana 2020, La Tradizione, Vico Equense (NA)

Articolo precedenteStorici, stravaganti o extra-large: i ristoranti più curiosi della California
Articolo successivoBarAwards 2019, la “cinquina” toscana che premia la mixology di qualità
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi