A Roma Imàgo – il ristorante dell’Hotel Hassler guidato da chef Andrea Antonini – ha riaperto la sua terrazza e presenta i “dinner bond” per la stagione autunno/inverno

di Giorgia Caleffi

Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com

“L’estate sta finendo”, come cantavano i Righeira nell’85, e le città stanno cominciando a ripopolarsi dopo le vacanze estive che – nonostante la crisi sanitaria – hanno portato gli italiani ad affollare le zone turistiche di mare e montagna. Una nuova stagione sta per aprire le sue porte e molte attività si stanno già preparando a riaccogliere gli ospiti con iniziative e formule intriganti. È il caso dell’Hotel Hassler di Roma e del ristorante stellato Imàgo che hanno riaperto a inizio settembre per un autunno ricco di novità.

Prima fra tutte, la rinnovata stagione dei dinner bond, tanto apprezzati in precedenza, che daranno la possibilità a tutti di vivere un’esperienza unica, a prezzi accessibili, in un luogo elegante e affascinante con vista sul Trinità dei Monti. Ad annunciarlo è Roberto E. Wirth, proprietario e general manager: “Abbiamo lavorato molto nel post lockdown e per ringraziare chi ha sostenuto la nostra ripresa, proseguiremo con il voucher anche nei prossimi mesi. Lo spirito dell’Hassler è da sempre quello di essere la casa avita dei propri ospiti e testimonia questa sua vocazione all’accoglienza proponendo uno speciale menu per fare conoscere sempre di più Imàgo. In 125 anni di storia, l’Hassler è stato il primo hotel in Italia a trasferire, nel dopoguerra, il ristorante sulle sue terrazze panoramiche”.

Si tratta di una formula voucher, a edizione limitata, utilizzabile fino al 30 dicembre (festività escluse), che darà la possibilità di cenare lasciandosi incantare dal menu degustazione, ancora top secret, ideato ad hoc da chef Andrea Antonini. Al costo di 200 euro a coppia sono previste, infatti, 6 portate tra appetizer, portate principali, pre-dessert e piccola pasticceria. Il wine pairing è a libera scelta dei commensali ma, per coloro che volessero affidarsi alle mani esperte del sommelier, sarà proposto un abbinamento vini appositamente studiato al costo di 50 euro a persona.

Filo conduttore della proposta gastronomica di altissimo livello saranno i sapori dell’autunno, le cotture espresse e i prodotti del territorio italiano: “Come è noto, lavoro molto sulla stagionalità degli ingredienti – afferma Antonini – e nel prossimo menu, che chiameremo Esperienza d’autunno non rimarrà nemmeno uno dei piatti che abbiamo avuto fino adesso in carta. Ho molto riflettuto in questi mesi e ho tradotto questo tempo in un nuovo percorso con ricette tutte italiane totalmente inedite. E se in estate la mia cucina si manifesta come leggera sia a livello calorico che come numero di ingredienti, in equilibrio tra acidità e dolcezze, andando incontro all’inverno il gioco cromatico cambia e i colori si fanno teatrali. Sono solito usare meno vegetali e comunque solo del periodo per supportare un menu più importante, dai sapori intensi, in cui il dolce si farà sentire con maggiore forza”.

Le novità della stagione autunnale di Imàgo però non finiscono qui. Fino a ottobre, infatti, il rooftop stellato nel cuore di Roma continuerà ad accogliere i suoi ospiti anche nell’esclusiva terrazza (fino a qualche mese fa esclusivamente dedicata agli ospiti dell’Hotel) al 7° piano. Un’occasione unica per scoprire, o riscoprire, tutto il fascino della cucina gourmet, semplice ma rigorosa e di grande tecnica, realizzata dalle sapienti mani del giovane e talentuoso chef romano, accompagnata dall’eleganza e dalla discrezione di un’accoglienza a 5 stelle e incorniciata da un panorama mozzafiato a 360 gradi sui tetti della Città Eterna e sull’incantevole scalinata di Piazza di Spagna.

Rispondi