Starbucks Milano: in arrivo altri tre punti vendita entro fine anno

starbucks milano apre nuovi punti vendita

Tre nuove aperture per Starbucks a Milano, al ritmo di una al mese: dopo lo sbarco in Italia lo scorso settembre, entro fine anno l’azienda aprirà altri tre punti vendita (Corso Garibaldi, in Piazza San Babila e al Terminal 1 di Malpensa)

starbucks milano apre nuovi punti vendita

Da zero a quattro nel giro di una stagione: dopo l’apertura in pompa magna della Reserve Roastery di Milano, Starbucks si prepara a una vera e propria colonizzazione del mercato milanese. Complice anche la positiva accoglienza ricevuta, dopo anni di scetticismo dovuto al consolidato affetto degli italiani per l’espresso tradizionale, dopo due mesi l’azienda allarga i piani e inaugurerà entro la fine di quest’anno altri tre nuovi punti vendita, in Corso Garibaldi e in Piazza San Babila (via Durini) a Milano, e al Terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa.

Questi nuovi punti vendita, che saranno aperti con il partner licenziatario unico per l’Italia Percassi, regaleranno l’esperienza Starbucks a molti più consumatori in altri quartieri di Milano, città da cui è partita l’ispirazione. “Un luogo accogliente e piacevole – spiega l’azienda – dove trascorrere del tempo da soli o in compagnia, per svago o per lavoro, grazie alla connessione wi-fi gratis, l’accoglienza, l’atmosfera piacevole che li caratterizza e soprattutto dove poter degustare l’ampia scelta di caffè sostenibili di alta qualità, thè, accompagnati da un’offerta gastronomica adatta a qualsiasi momento della giornata”.

Il design dei nuovi punti vendita è stato studiato per rendere omaggio alla cultura artigianale del design e della moda. Così ad esempio nello Starbucks di Corso Garibaldi l’espresso bar è disegnato in perfetto stile contemporaneo milanese, marmo squadrato dalla forma organica e abbellito con lavorazioni in legno create da un artigiano italiano. È qui che i partner di Starbucks creeranno le bevande che offriranno ai clienti. Elementi di ottone, tipici dell’architettura italiana, caratterizzano il negozio, insieme ad altri pezzi d’arte, ispirati alla storia di Starbucks, che sono stati commissionati ad artigiani locali.

starbucks milano apre nuovi punti vendita

Lo Starbucks di Garibaldi sarà anche il primo nell’Europa continentale ad esporre i menu board digitali, che sono incastonati in cornici di bronzo. Un design che non vuole essere dunque solo estetica, ma grazie all’attenta selezione dei dettagli vuole favorire l’esplorazione del caffè, la condivisione con gli altri, l’accoglienza in un “terzo spazio” confortevole oltre a casa e ufficio. “Abbiamo accolto con umiltà la calorosa accoglienza che gli italiani ci hanno riservato con la Reserve Roastery, a settembre – afferma Martin Brok, presidente Starbucks Europe, Middle East e Africa – ed è stato importante per noi arrivare a Milano rendendo omaggio alla ricca tradizione dei bar e caffè italiani, ed allo stesso tempo celebrando tutto ciò che abbiamo appreso sull’arte e la scienza della tostatura del caffè durante questi 47 anni dell’azienda. Oggi facciamo un passo avanti nel nostro viaggio in Italia, portando l’esperienza Starbucks a molti più consumatori di Milano, che potranno rilassarsi e gustare un delizioso caffè in un ambiente accogliente”.

starbucks milano apre nuovi punti vendita

E non finisce qui: l’ambizione di Starbucks è di riuscire ad aprire tra i 10 e i 15 nuovi punti vendita all’anno nei prossimi anni nelle maggiori città italiane. Il piano di sviluppo di Starbucks in Italia ha già dato inizio a molte opportunità lavorative. Con le nuove aperture sono stati assunti circa 100 collaboratori che insieme a quelli della Reserve Roastery compongono un team di oltre 400 persone. Numerose altre assunzioni saranno fatte nei prossimi mesi.

starbucks milano apre nuovi punti vendita

Le nuove aperture riserveranno delle novità nell’offerta di bevande: il Frappuccino® sarà finalmente disponibile oltre che nei gusti classici, anche nella versione Tiramisù, gusto in esclusiva per l’Italia sviluppato ad hoc per il lancio nel nostro Paese. Altra novità dei nuovi Starbucks di Milano è l’offerta gastronomica, studiata per il palato italiano, che affianca alle bevande una selezione di prodotti tipici della nostra tradizione: colazione con cornetti e croissant farciti al momento con una scelta di creme e lo Snack Lunch, che offre una varietà di panini e insalate. Inoltre, in tutti i nuovi punti vendita Starbucks, si possono assaggiare anche Nitro e Clover, due innovativi metodi di estrazione del caffè: il primo è un caffè estratto a freddo e servito alla spina, metodo che lo rende cremoso e perfetto da accompagnare a prodotti salati o una curiosa alternativa al classico aperitivo. Il Clover Brewed Coffee più che un metodo di estrazione è una vera e propria cerimonia di preparazione del caffè, perfetto per degustare i caffè più pregiati.

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itreforchettieri.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.