Storie di (stra)ordinaria umanità: alle neo-mamme pane gratis per sei mesi

Il fornaio albanese Lorenzo Vulashi, che lavora a Firenze, ha deciso di offrire pane gratis per sei mesi alle neo-mamme. Ecco la sua storia di generosità e coraggio.

Ci sono storie che vale la pena raccontare, perché parlano di persone coraggiose e buoni sentimenti, di belle idee che, in tempi di egocentrismo dilagante e di scarsa attenzione al prossimo, possono ispirare ognuno di noi a fare la cosa giusta. La storia che vi raccontiamo oggi è quella di Lorenzo Vulashi, giovane panettiere di origini albanesi e titolare di “Pane, amore e fantasia“, in via Ponte alle Mosse (Firenze). Per aiutare le famiglie in difficoltà per colpa della crisi, ha avuto un’idea brillante e generosa: offrire per sei mesi pane gratis alle neo-mamme che si presenteranno nel suo negozio, a partire da marzo e fino ad agosto 2014. Lorenzo inizierà presto a reclamizzare la sua iniziativa con una serie di locandine, accompagnate dallo slogan dell’idea: “Noi crediamo nel futuro e agiamo nel presente”. Un piccolo contributo, per carità, ma dal forte valore simbolico. Per Lorenzo è il modo per venire incontro a chi, con l’arrivo di una bocca in più da sfamare, può avere difficoltà a far quadrare il bilancio familiare.

Schermata 01-2456672 alle 21.55.49

Ad aver ispirato Lorenzo nel dare il nome del locale – partito come panetteria ma cresciuto fino a comprendere primi piatti, dolci, gastronomia e persino catering, ecc… – è ovviamente il  film di Luigi Comencini del 1953, ma il nostro fornaio dal cuore d’oro ha voluto fare di più, arricchendo con forza e concretezza ogni parola che dà il nome al suo negozio: il pane c’è, ovviamente; l’amore per il prossimo lo ha dimostrato con questa iniziativa; la fantasia non manca, nell’ideare e realizzare questo progetto. Fino a che il bambino avrà raggiunto i sei mesi di vita, una famiglia potrà portare in tavola pane gratis. E tutto lascia intendere che le famiglie di passaggio in via Ponte alle Mosse non saranno poche, questa primavera: Lorenzo conta di dar via circa 30 chili di pane al giorno, e considerando un prezzo medio di 3,50 al chilo si va sui 100 euro al giorno. Un investimento non di poco conto, di questi tempi.

4be3b1c310da3dc1b295b82674874f9a

“Quest’idea del pane gratis inizialmente è nata perché ho diverse amiche in dolce attesa e mi sono immedesimato nelle loro condizioni – spiega Lorenzo (nella foto in alto, col papillon nero) – anche se non la voglio vedere come un obolo o un’elemosina. Mi piacciono molto i bambini, inoltre, e in giro vorrei vederne sempre di più. So che regalare il pane mi costerà un po’, però credo sia la cosa giusta da fare. Ci ho riflettuto un po’, poi mi sono lasciato portare dall’istinto. Ci sono cose che se non le fai subito e ci pensi su troppo, poi finisci per non realizzarle”.

Schermata 01-2456672 alle 21.56.08

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

6 Comments

  • Rispondi gennaio 15, 2014

    anjeza

    Complimenti per l’iniziativa e per il lavoro svolto in questi anni!
    Queso gesto dovrebbe far riflettere molto di più tutti i commercianti di Firenze!

  • Rispondi gennaio 15, 2014

    Lory & Ory = Gabriel

    Lore sei un grande 😉

  • Rispondi gennaio 15, 2014

    ernesto

    Complimenti per l’ iniziativa. Commento scherzoso: ha mai pensato di aprire una società di marketing invece di fare il fornaio?

  • Rispondi gennaio 15, 2014

    vera

    Sei veramente bravo complimenti. ..nessuno prene questo tipo di iniziative giorni d’oggi…ansi.ma quando che apri uno anche a milano?

  • […] del gruppo Swan si avvale di Guido Guidi, la LTB di “Pane, amore e fantasia” di cui abbiamo già parlato). Ah, in sala stampa restano caffè e succhi di frutta ma non ci sono più le mandorle […]

  • […] 1200 dolci nel giro di tutto il 2017. Dopo aver lanciato negli ultimi tre anni la campagna del pane gratis per 6 mesi alle neomamme, la merenda “stellata” gratis per i bambini (in collaborazione con lo chef Marco Stabile) e i […]

Leave a Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.