All’insegna del connubio tra musica, cibo e vino, da venerdì 4 a domenica 6 settembre a Pontassieve in scena la seconda edizione di Cookstock, la rassegna enogastronomica dedicata a degustazioni, assaggi, street food, cooking show, mostre, aperitivi e momenti culturali

cooking-show

Il nome rievoca i fasti di Woodstock e della “Summer of love” del ’69, ma stavolta si parla di buona tavola, oltre che di buona musica. Da venerdì 4 a domenica 6 settembre torna a Pontassieve (Firenze) “Cookstock – Ove la Sieve al Gusto si confonde”, una tre giorni di eventi e iniziative enogastronomiche promossa dall’associazione Cavolo a Merenda insieme all’amministrazione comunale di Pontassieve e col supporto di Ruffino. Dopo le 20mila presenze dell’anno scorso, anche la seconda edizione di Cookstock si terrà nel centro di Pontassieve, dalle cantine dell’azienda Ruffino lungo il Castello di Pontassieve e il borgo storico fino a piazza Verdi di San Francesco.

cookstock3
Si tratta di un contenitore enogastronomico di qualità, che prevede numerose iniziative che intrecciano cibo, vino e musica e che animeranno Pontassieve e San Francesco per circa tre giorni: degustazioni di vino, cooking-show in alcuni degli angoli più suggestivi del paese, artigiani del cibo di strada, menù speciali nei ristoranti della zona, tanta musica dal vivo, scuola di cucina, solo per citarne alcune. Piazza Vittorio Emanuele II ospiterà il cibo di strada, piazza Boetani sarà dedicata ad attività ed animazione per i più piccoli, via Ghiberti vedrà il coinvolgimento delle botteghe del borgo e degli agricoltori locali e piazza XIV Martiri, gestita da Ruffino, ospiterà una scuola di cucinacene guidate con gli chef, cocktail con il vino e incontri sul tema. Non mancheranno i cooking show nei principali palazzi e luoghi culturali di Pontassieve.

Bottaia_di Riserva_Ducale_Oro_Pontassieve

Come detto, anche le cantine Ruffino saranno vive protagoniste: durante i giorni dell’evento, la storica sede di Ruffino, recentemente rinnovata, sarà aperta, con visite guidate dello stabilimento, della villa e delle cantine, compreso l’attraversamento dell’iconico sovrappasso sulla via Aretina. Le visite (dalle 14 alle 19, sia il sabato che la domenica) saranno gratuite e si concluderanno con una degustazione dei migliori vini della casa. Basterà presentarsi in azienda, non è richiesta prenotazione.

Logo Cookstock

Ci sarà spazio per la presentazione delle aziende selezionate dal network toscano Quàlita che sarà presente in via Tanzini con la Via delle eccellenze, una rosa composta da selezionati produttori di vere eccellenze enogastronomiche che porteranno a Pontassieve un assaggio del territorio. Uno spazio in cui sarà possibile degustare, acquistare e scoprire ciò che c’è di speciale dietro al lavoro delle piccole realtà, alla loro passione, dedizione e alla qualità delle produzioni. Da non perdere salame, finocchiona e prosciutto toscano dell’Azienda Agricola La Valle Del Sasso, prodotti da animali allevati direttamente in azienda e alimentati solo con cereali e fieni di prati  locali. Non mancheranno frutta e verdura da coltivazione biologica, prodotta e raccolta quotidianamente dall’azienda agricola L’Orto di Vaggio. Da assaggiare anche gli oli aromatizzati, leverdure sott’olio senza conservanti e prive di glutine, realizzate con un processo a crudo e le confetture, le composte ed il succo di mirtillo, tutto realizzato da prodotti coltivati direttamente dall’azienda. Per i wine lovers tappa obbligata allo stand dell’azienda agricola biologica Il Prato per sorseggiare un bicchiere di Chianti Rufina Riserva, degustare la grappa distillata con metodo artigianale o ilVinsanto entrambi ottenuti dalle vinacce del Chianti Rufina. Da provare anche la gelatina di vino Chianti Rufina Riserva in abbinamento ai formaggi. Il viaggio nell’universo del gusto continua con i produttori dell’Associazione Resistenza Contadina: la famosa pesca Regina di Londa, frutta e verdura a km zero prodotta dalle aziende agricole Fratelli Mugnai e Panicale e il formaggio caprino del Podere Varena.

Stefy e Sabrina

Ci sarà spazio anche per gli appuntamenti culturali: sabato 5 settembre alle 17.30, all’interno di  “Bocconi e Parole” in piazza Vittorio Emanuele II verrà presentato in anteprima nazionale il volume “Appetiti estremi” di Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli (nella foto in alto). Il volume, già disponibile online e nelle migliori librerie, sarà presto oggetto di una nostra specifica recensione. Stay tuned…

Orari manifestazione: venerdì 17-24; sabato 10–24; domenica 10–23.

Articolo precedenteA Tavola sulla Spiaggia, altro successo al Forte (anche senza Ramsay…)
Articolo successivoI trecento fiorentini che festeggiano Natale il 4 settembre
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

1 COMMENT

Rispondi