Terre di Toscana e Golosizia al Lido di Camaiore, tra vino e cucina (3-4 marzo)

terre di toscana 2019

Doppio appuntamento tra vino e cucina: tornano Terre di Toscana (domenica 3 marzo e lunedì 4 marzo) e Golosizia (lunedì 4 marzo) all’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore (Lucca). Ecco tutti gli chef e le aziende protagoniste

terre di toscana 2019

Anche quest’anno la cucina di alto livello sarà uno dei fiori all’occhiello della 12° edizione di Terre di Toscana, tra le più attese kermesse di settore, che raccoglie a Lido di Camaiore il meglio dell’enologia toscana, e non solo. Grazie infatti a Golosizia, sezione curata dal giornalista enogastronomico Claudio Mollo, alcuni noti chef toscani daranno vita a cooking show che li vedranno impegnati nella preparazione ricette che racconteranno nei piatti la cucina italiana classica, creativa o rivisitata.

terre di toscana 2019

Golosizia, il cui accesso sarà riservato al pubblico di Terre di Toscana al costo supplementare di 5 euro a persona, si terrà all’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore – sede storica di Terre di Toscana – lunedì 4 marzo dalle 15 alle 18. Cucineranno Lorenzo Stefanini, Stefano Terigi e Benedetto Rulli (Ristorante Giglio, Lucca); Massimiliano Ciregia (Osteria del MareCastiglione della Pescaia); Francesco D’Agostino (Ristorante La Martinatica, Pietrasanta).

terre di toscana 2019

Come ogni anno, Terre di Toscana vedrà domenica e lunedì la presenza di oltre 600 etichette proposte ai banchi di assaggio da 130 grandi viticoltori della Toscana, selezionati in modo da creare una mappa completa ed esaustiva dell’enologia regionaleSi potranno così degustare vini appartenenti a denominazioni iconiche come Brunello di Montalcino, Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano, Bolgheri, Vernaccia di San Gimignano, ma non mancheranno denominazioni più piccole e di grande appeal come Montecucco, Val di Cornia, Val d’Orcia, Cortona, le Colline lucchesi, pisane e massesi, e quelle meno comuni, ma di grande fascino, come Mugello, Casentino, Versilia e Isola del Giglio.

terre di toscana 2019

In questa nuova edizione un’importante novità renderà la manifestazione ancora più unica: domenica 3 marzo si terranno due degustazioni guidate che vedranno protagonista la vendemmia 1999, anno di nascita della testata on line Acquabuona.it, organizzatrice dell’evento, che quest’anno festeggia il suo ventennale. Alle 15, a cura del giornalista Fernando Pardini, si svolgerà “Sangiovese & Co”, una degustazione che avrà come protagonista il vitigno sangiovese ed alcuni dei suoi più fedeli alleati, mentre alle 17 si terrà quella a cura del giornalista Ernesto Gentili “La Nuova Tradizione” che andrà a toccare vini che nei vitigni internazionali hanno trovato la loro strada e la loro forza. Entrambe saranno a numero chiuso e su prenotazione ed avranno il costo di 70 euro a persona. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Ebay asta Nobile di Montepulciano

Da non dimenticare inoltre l’appuntamento di lunedì con le vecchie annate, che consentirà ai visitatori di assaporare numerose annate storiche che saranno proposte in assaggio ai banchi, insieme a quelle in commercio, da alcuni produttori presenti a Terre di Toscana. Ad accompagnare i calici e deliziare i visitatori, una selezione di prodotti gastronomici firmati da grandi artigiani toscani i quali accoglieranno i presenti con le loro squisite specialità, che potranno anche essere acquistate.

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.