Nato dall’intuito della famiglia Ficcanterri, The Sense a Follonica mira a regalare un’ospitalità esperienziale: il resort di lusso è dotato di 4 ristoranti per assaporare all’interno della struttura format differenti

Aperto a luglio del 2020 a Follonica in una ex struttura della Cariplo, The Sense è un resort a 4 stelle con un posizionamento alto rivolto ad un target internazionale. Immerso in un parco con spiaggia privata e piscina, il suo concept segue il trend del turismo di lusso, ma in una formula più agile e accessibile: «La percezione del benessere non è più data da guanti bianchi e smoking, ma dalla possibilità di andare in un posto per fare ciò che piace» ha spiegato Emiliano Citi, che ha curato la consulenza insieme a Teamwork. La vacanza, infatti, è incentrata tutta intorno al cliente per regalargli un soggiorno costruito sulle sue aspettative. L’albergo permette agli ospiti di essere se stessi all’interno della struttura: il payoff sottolinea questo obiettivo nella frase Be Natural, Be You.

Sia che si desideri passare ferie marittime, active, enogastronomiche nell’Experience Resort si possono costruire i propri desideri. The Sense è in grado di soddisfare tutte le richieste garantendo un’assistenza mirata. Il concierge, nella veste di Experience Manager, mette a disposizione un servizio personalizzato organizzando qualsiasi tipo di attività richieda l’ospite.

L’offerta enogastronomica del Resort si dirama in 4 ristoranti, per consentire al cliente di gustare esperienze differenti:

  • Dimora è il buffet pensato per la cena e basato su una cucina tradizionale e soluzioni detox.
  • Eatè è invece il ristorante alla carta con posti limitati dove è possibile sperimentare reinterpretazioni della tradizione in chiave gourmet e prodotti Km zero.
  • L’Apino è il beach-truck immerso nella pineta, che propone snack veloci e aperitivi- uno street food caratterizzato da prodotti locali e vini selezionati.
  • Red Rabbit è il cocktail- truck dove ordinare dai drink più classici alle sperimentazioni di abili barman.

Rispondi