Toscana da bere, viaggio tra i cocktail bar della regione: Black Line a Bientina

black line a bientina

Torna Toscana da bere, il viaggio tra i cocktail bar del Granducato: da un’idea di Federico Bellanca, ogni settimana passiamo in rassegna i luoghi del “bere bene” miscelato. Oggi andiamo a Bientina per scoprire Black Line

Quando nel 2011 a Bientina aprì i battenti Black Line, il mondo dei cocktail era lontano da essere una delle priorità. Il locale in provincia di Pisa infatti era nato come il tipico polo ristorativo multifunzionale, che partiva dalle colazioni per poi virare sui pranzi e gli aperitivi, finendo la sera complice anche la vicinanza con la più conosciuta discoteca della zona.

black line a bientina

Forse nessuno all’epoca si sarebbe aspettato che a meno di dieci anni di distanza il locale diventasse un punto di riferimento per gli amanti del bere bene della provincia. Il merito di questo cambiamento va senza dubbio a una squadra di bartender che anno dopo anno ha saputo alzare il livello della proposta e portare nuova clientela.

black line a bientina

Se infatti Riccardo Carli  faceva parte già del team iniziale (partito dal nulla fino a diventare il responsabile bar) è con l’arrivo di Carlo Maniscalco nel 2013 e di Giacomo Colantuono (proveniente da esperienze internazionali a Barcellona e Londra, e oggi tra i proprietari della scuola di bar Aloha Drink) nel 2014 e infine di Matteo Mercaldo nel 2016 ( Villa Ottone) che il locale comincia la sua marcia verso il buon bere in evoluzione della proposta.

In quegli anni infatti la proprietà decide di concentrare gli sforzi sulla fascia serale, e anche grazie alla visione e al supporto del direttore Sandro Nieri i quattro ragazzi riescono a dare un’anima al locale, investendo nel miglioramento della bottigliera e cominciando a creare cocktail list sempre più evolute. I cambiamenti non sono solo d’orario e di proposta, ma anche estetici: dal 2015 il parcheggio viene trasformato in una spiaggia per la bella stagione, con tanto di sabbia e con bar esterno annesso.

black line a bientina

Nel 2019 Black Line è un locale diverso da quello che era in origine, una struttura capace di mettere insieme chi vuole godersi un aperitivo in tranquillità o una serata con gli amici con chi ha scoperto il mondo dei cocktail e vuole sperimentare sempre più, e che ora aspetta con impazienza ogni cambio di menù semestrale per sperimentare e divertirsi gustando.

Summary
Review Date
Reviewed Item
ci manco da un po', dovrei farci un salto
Author Rating
51star1star1star1star1star
Federico Bellanca

Federico Bellanca

Federico Silvio Bellanca, nato l’ultima settimana del 1989 a Fiesole, reputa se stesso la risposta alla domanda di Raf “cosa resterà di questi anni 80”, e si crede simpatico ogni volta che fa questa battuta. Specialista in Marketing del settore Beverage, ha lavorato in quest'ambito per alcuni anni (soprattutto sul mercato francese), per poi passare a ruoli di responsabilità nelle vendite in diverse aziende spaziando dal vino alla birra fino ai prodotti food. Stregato dal fascino del giornalismo ha cominciato a scrivere per riviste tecniche nel 2015, prima su GDOnews e successivamente su Beverfood.com. A fine 2017 inizia a scrivere su il Forchettiere per raccontare la passione di tutti i protagonisti della ristorazione incontrati mentre cercava dati di mercato e trend di marketing. Ama i cocktail in cui gli ingredienti sono creati del bartender, i ristoranti che non fanno razzismo regionale nei vini e tutto quello che viene servito crudo o quasi. Odia i sorrisi forzati nelle foto , gli appassionati morbosi di un singolo prodotto e scrivere di se stesso in terza persona nelle biografie perché non riesce a farlo troppo seriamente…

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.