Toscana da bere, viaggio tra i cocktail bar della regione: Garden a Castiglion Fiorentino

Torna Toscana da Bere, il viaggio tra i cocktail bar del Granducato: da un’idea di Federico Bellanca, ogni settimana passiamo in rassegna i luoghi del “bere bene” miscelato. Oggi andiamo a Castiglion Fiorentino (Arezzo) per scoprire il Garden

Aperto nel 2004, The Garden ha saputo diventare anno dopo anno, stagione dopo stagione, l’anima estiva di Castiglion Fiorentino. Il cocktail bar collocato all’interno di un giardino è un’oasi ideale per chi vuole rifugiarsi dalla calura e godersi un ottimo drink all’ombra delle storiche mura del paese. Dal locale aperto da aprile a settembre si gode di un panorama unico che si allarga su su tutta la vallata sottostante.

garden castiglion fiorentino

Ma non solo per la location che vale la pena venire qui, perché il punto forte del locale sono senza dubbio i cocktail. Quando i due soci Gianfranco Ufredduzzi e Guglielmo Menci decisero  infatti di aprire il Garden avevano fin da subito l’idea di portare una proposta di livello che potesse offrire versioni interessanti dei cocktail classici e variazioni sul tema ispirati ai più moderni trend della mixology nella loro città.

Per farlo si sono affidati nelle mani di Matteo Marcelli, bartender aretino di grande esperienza, che dopo due anni a Milano e soprattutto una lunga esperienza londinese (dove lavora nel ricco quartiere di Knightsbridge come bar manager) ha deciso di tornare nella terra natia, prima al Relais Chateaux “Il falconiere” a Cortona per collaborare con l’esecutive chef stellata Silvia Baracchi (i suoi cocktails vengono anche inseriti nel “libro rosso”) per poi passare a gestire il bar del locale castiglionese e del suo alter ego Settore 20.

garden castiglion fiorentino

Grazie ad una proposta attenta e a cocktail studiati che si vanno ad affiancare ad una ricca serie di serate a tema e novità il locale ha saputo conquistare tutti. Vero e proprio fiore all’occhiello della programmazione estiva è il Vintage Festival, manifestazione nata proprio su input del Garden e che ora coinvolge tutta la città e viene organizzato con il patrocinio del comune. Non è un caso dunque che Matteo stia studiando una nuova proposta di cocktail incentrata proprio sugli anni 50, che vada a mettere l’accento sui cocktail di una volta, e lo voglia fare valorizzando il prodotto italiano.

Federico Bellanca

Federico Bellanca

Federico Silvio Bellanca, nato l’ultima settimana del 1989 a Fiesole, reputa se stesso la risposta alla domanda di Raf “cosa resterà di questi anni 80”, e si crede simpatico ogni volta che fa questa battuta. Specialista in Marketing del settore Beverage, ha lavorato in quest'ambito per alcuni anni (soprattutto sul mercato francese), per poi passare a ruoli di responsabilità nelle vendite in diverse aziende spaziando dal vino alla birra fino ai prodotti food. Stregato dal fascino del giornalismo ha cominciato a scrivere per riviste tecniche nel 2015, prima su GDOnews e successivamente su Beverfood.com. A fine 2017 inizia a scrivere su il Forchettiere per raccontare la passione di tutti i protagonisti della ristorazione incontrati mentre cercava dati di mercato e trend di marketing. Ama i cocktail in cui gli ingredienti sono creati del bartender, i ristoranti che non fanno razzismo regionale nei vini e tutto quello che viene servito crudo o quasi. Odia i sorrisi forzati nelle foto , gli appassionati morbosi di un singolo prodotto e scrivere di se stesso in terza persona nelle biografie perché non riesce a farlo troppo seriamente…

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.