Tempo di festeggiare vino e olio nuovo, in Toscana. Dalla provincia di Firenze a quelle di Prato e Siena, in tutta la regione si moltiplicano gli appuntamenti gastronomici per far degustare il primo vino dell’anno e l’olio nuovo. Ecco una mappa degli eventi più interessanti 

Benvenuto Rugiolino ad Artimino (Prato)

Villa medicea Artimino

Domenica 25 ottobre torna l’ormai tradizionale appuntamento con l’open day di Villa La Ferdinanda, per la degustazione del primo vino dell’anno della Tenuta di Artimino. La villa medicea – riserva di caccia di Ferdinando I de’ Medici, oggi patrimino Unesco – apre le sue porte ad amici, clienti, appassionati, professionisti e curiosi, per una giornata all’insegna del convivio e del buongusto. Dalle 12 alle 19 sarà la giusta occasione per degustare il Rugiolino, beverino uvaggio di Sangiovese, Canaiolo e Gamay, ottimo compagno per le tavole autunnali. Ai banchi d’assaggio anche gli altri vini della tenuta, in abbinamento alla fettunta preparata al momento sulla brace con olio nuovo. Per la prima volta, inoltre, spazio a un mercatino di prodotti tipici toscani: miele, affettati, fichi secchi, dolcetti, biscotti, salumi, confetture, marmellate e tante altre squisitezze (Puro Carmignano – banco collettivo della filiera corta di Carmignano – Dolci Tradizioni – Il Poggiolino – Piccantezze – Caffè Centofiori – Le Selve di Vallolmo – I dolcetti di Cinzia/Trattoria Sciabolino – Macelleria Neri Fabrizio). Sono previste visite guidate della villa “La Ferdinanda”, una cooking lesson dedicata alla cucina toscana curata dallo chef del Biagio Pignatta e una degustazione per ripercorrere la storia e le caratteristiche del Carmignano Docg. Per l’occasione, infine, il ristorante Biagio Pignatta offrirà un menù speciale (al costo di 30 euro): un omaggio gastronomico a quella che si preannuncia un’ottima annata, sia per l’olio che per il vino.
Ingresso 12 euro
Per informazioni e prenotazioni 055.8751426 / 7 / 8 /9
villa@artimino.com – eventi@artimino.com

Olio Day a Dievole (Vagliagli – Si)

dievole

Una giornata speciale per festeggiare la frangitura e imparare i segreti dell’olio extravergine. Domenica 1 novembre Dievole – storica azienda vitivinicola del Chianti Classico – si apre infatti, per il secondo anno, a una giornata particolare dove il protagonista sono gli oli extravergine di oliva, con ben 6 etichette: DOP Chianti Classico e DOP Chianti Classico 100% Leccino (particolarmente delicato), IGP Toscano e tre versioni di 100% Italiano, un blend e due monovarietali: 100% Coratina, 100% Nocellara. Il programma dell’Olio Day 2015 inizia alle 11 con un benvenuto in cantina e una passeggiata guidata tra gli uliveti dell’azienda. Il tour prosegue con una degustazione tecnica nella quale l’oleologo Marco Scanu e il tecnologo alimentare Matteo Giusti spiegheranno non solo come si ottiene e si riconosce un olio extravergine di qualità ma anche le differenze tra le tipologia, il segreto per un perfetto mantenimento e tutte le sfumature di questo preziosissimo alimento. E infine: tutti a tavola! Il ristorante di Villa Dievole ha messo a punto un menu in onore dell’olio extra vergine di oliva appena franto. Dal “bianco” di baccalà mantecato all’olio d’oliva e ceci, ai Pici, cavolo nero e briciole di pane, alla battuta fine di manzo, fino al Dolce … e nel bicchiere, il Chianti Classico DOCG Dievole.
Ingresso: 30 euro
Info e prenotazioni: tel 0577 322632 _ info@dievole.itx

Festa dell’olio novo a Trequanda (Siena)

trequanda

Torna a Trequanda (SI) la Festa dell’olio novo venerdì 23 sabato 24 e domenica 25 ottobre. La festa è incentrata sulla nuova produzione di olio, prodotto di punta della Valdichiana. Sono previsti numerosi stand per la degustazione e la vendita di olio e altri prodotti tipici.

Sagra dell’olio novo a San Miniato (Pisa)

SanMiniatoHR

La Serra di San Miniato (PI) venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 ottobre si svolge la 34° edizione della Sagra dell’olio novo abbinata alla 2° edizione della Sagra del baccalà alla brace. Saranno possibili degustazioni dell’olio nuovo e altri prodotti locali.

Pisa Food & Wine Festival

Da venerdì 23 a domenica 25 ottobre alla Stazione Leopolda di Pisa si terrà la 4ª edizione di Pisa Food & Wine Festival. L’appuntamento enogastronomico nasce per valorizzare le eccellenze gastronomiche della zona e i migliori vini delle campagne pisane. Durante la tre giorni 48 produttori agricoli venderanno e faranno degustare ai visitatori i loro prodotti tipici. Nel corso di Pisa Food & Wine Festival, Show Cooking a tema, nonché laboratori di degustazione. Pisa Food & Wine Festival resterà aperto venerdì dalle 18:30 alle 22, sabato dalle 10 alle 23 e domenica dalle 10 alle 22:30.

e in più:

Sagra delle Focaccette

Monti di Licciana Nardi (MS), dal 23 al 25 ottobre, ospiterà la ormai tradizionale Sagra delle Focaccette. La tipica focaccetta di Venelia è, solitamente, accompagnata ai salumi locali e alle altre ghiottonerie che contraddistinguono questo scorcio di Toscana.

Sagra del Marrone e del Porcino

sagra-della-castagna_Vallerano_Tuscia

La sagra del Marrone e del Porcino si svolge a Scarlino (GR) il 24, 25, 31 ottobre e 1 novembre. L’evento, organizzato dalle contrade locali, prevede in piazza San Martino un ristorante al coperto e, per le strade, donzelle, dolci e prelibatezze tipiche, oltre alle castagne.

Sagra della Castagna

Sabato 24 e domenica 25 ottobre si svolgerà a Badia Prataglia di Poppi (AR) la sagra della Castagna. Il programma prevede stand con possibilità di assaggiare prodotti tipici, insieme a un mercatino con prodotti artigianali Casentinesi con degustazione di prodotti tipici autunnali.

Mostra Mercato del Tartufo Bianco

Si terrà nel centro storico di Volterra (PI) la manifestazione Volterragusto – XVIII Mostra del Tartufo Bianco e dei Prodotti Tipici Locali. La kermesse si terrà sabato 24, domenica 25, sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre. Presenti anche stand di vino, olio, formaggi, salumi e cioccolato.

Festa della Frugiata

Treppio di Sambuca Pistoiese (PT) domenica 25 ottobre si terrà la Festa della Frugiata. La castagna sarà cucinata nella tipica «padeda bugada» dai frugiadai treppiesi. Le caldarroste così preparate saranno accompagnate dal vin brulé. Collateralmente anche un mercatino artigianale.

La Castagnata

Domenica 25 ottobre a Filetto di Villafranca in Lunigiana (MS) si terrà la Castagnata. Si potranno degustare le castagne locali, insieme ad altre ricette tipiche come specialità cotte nei testi, torte d’erbi e pattone.

Sagra delle Castagne

Si terrà domenica 25 ottobre a Marradi (FI) la 52° Sagra delle Castagne. La sagra propone le specialità del sottobosco dell’Appennino Tosco-Romagnolo, tra le quali spicca ovviamente il «Il marrone di Marradi», punta di diamante del Marrone IGP del Mugello.

Sagra della Polenta e della Castagna

Presso il Parco Fiera di Barbarasco di Tresana (MS) domenica 25 ottobre si svolgerà la Sagra della Polenta e Castagna. Specialità è la polenta con le castagne. Per l’intera giornata avverrà la distribuzione di mondine, castagnacci e altre specialità.

Grande Sbruciatata

Domenica 25 ottobre a Migliana di Cantagallo (PO) si terrà la 41° edizione della Grande Sbruciatata. L’evento prevede la presenza di un grande braciere dove verranno preparate caldarroste a volontà. La castagna è infatti da considerarsi un frutto tipico di queste zone montane.

Rassegna della Castanicoltura

Cutigliano (PT) si svolge domenica 25 ottobre la 13° Rassegna della Castanicoltura. L’evento ruota intorno al piatto forte locale, e cioè alla rinomata castagna. E’ prevista l’apertura del mercatino per le vie del borgo.

I Cento Gusti dell’Appennino

Anghiari (AR) sarà protagonista con la 16° edizione de I Cento Gusti dell’Appennino, prevista da venerdì 30 ottobre a domenica 1° novembre. La mostra mercato dedicata al mondo dell’agriturismo e dell’enogastronomia proporrà nel centro toscano i migliori prodotti tipici della zona.

Articolo precedenteLa versione trentina del carpaccio: la carne salada dell’Alto Garda
Articolo successivoStreet food: con Frysell le friselle pugliesi diventano gourmet
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi