Sette big del vino incontrano altrettanti chef tra i più apprezzati della penisola per presentare i vini di Villa Saletta (Pisa) con menù ad hoc

Villa Saletta Tour

I vini di Villa Saletta vanno in trasferta e lo fanno come vere rockstar. Sette appuntamenti in sette città italiane per far conoscere le etichette dell’azienda di Palaia (PI), in location d’eccellenza. A condurre le degustazioni alcuni tra i più importanti giornalisti del vino: Andrea Gori, Giancarlo Gariglio, Antonio Boco, Luciano Pignataro, Aldo FiordelliGiuseppe Carrus e Daniele Cernilli.

La prima tappa del Villa Saletta Tour si gioca in casa: si parte da Firenze, nella Trattoria Da Burde. I vini dell’azienda incontrano la cucina di Paolo Gori per una serata all’insegna della tipicità toscana: nel menù polpette di pane e mortadella di Prato, gnudi di ricotta e borragine con pecorino di fossa, stracci del Pastificio Fabbri con ragù di caccia, cinta senese con asparagi e caprino e per finire torta di riso all’anice. A condurre la degustazione chi se non il padrone di casa, Andrea Gori?

Villa Saletta Tour
Paolo Gori

Abbiamo assaggiato:

  • Rosè Villa Saletta 2020, un rosato ottenuto da un blend in parti uguali di Sangiovese, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon e Merlot
  • Spumante Brut Rosè 2014, un metodo classico pas dosè 100% Sangiovese
  • Chianti Superiore DOCG 2016, da uve Sangiovese con piccole percentuali di Cabernet Sauvignon e Merlot
  • Chiave di Saletta 2016 (50% Sangiovese, 20% Cabernet Sauvignon, 20% Cabernet Franc, 10% Merlot)

Villa Saletta Tour

Fuori menù il Saletta Riccardi 2016 (Cabernet Franc in purezza) e il Saletta Giulia 2016 (blend di Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon), i due vini di punta dell’azienda.

Villa Saletta Tour

La produzione vitivinicola è orientata al biologico e le vigne affondano le radici in un micro-ecosistema ricco di biodiversità. La tenuta è immersa in 720 ettari tra vigneti, oliveti, tartufaie, seminativi ma soprattutto tanto bosco con lecci, cipressi, noccioli, acacie e pioppi. E ancora appezzamenti dedicati alla coltivazione di camomilla, timo, finocchietto, fiori di campo, ortaggi e tre ville restaurate dedicate all’hospitality. David Landini, enologo e agronomo, amministra l’azienda dal 2015 con una visione innovativa che punta su un’agricoltura integrata e sostenibile ed un’economia circolare.

David Landini

Prossimo appuntamento del Villa Saletta Tour è il 12 Maggio al ristorante stellato Il Centro a Priocca (Cuneo), in compagnia del giornalista Giancarlo Gariglio e le creazioni degli chef Elide Mollo e Joan Marc Espadas. Le altre tappe qui.

Rispondi