In scena nel weekend a Certaldo (Fi) Boccaccesca 2019: per tre giorni la patria di Giovanni Boccaccio celebra il rapporto tra musica e cucina e mette in mostra le eccellenze enogastronomiche e italiane

Tutto pronto a Certaldo (Firenze) per Boccaccesca 2019, la rassegna – giunta alla sua 21° edizione – che da venerdì 4 a domenica 6 ottobre celebra il gusto e l’arte del buon vivere. Quest’anno il tema che ispira la manifestazione sarà la musica, esperienza sensoriale che, proprio come il cibo, sa coinvolgere, raccontare e rivelare. Per tre giorni il borgo toscano patria di Giovanni Boccaccio cambierà volto trasformandosi in un’accogliente tavola imbandita dove un pubblico di appassionati e addetti ai lavori potrà confrontarsi alla scoperta dei sapori del mondo.

cooking show boccaccesca

Un viaggio che partendo dall’enogastronomia attraverserà il mondo dell’artigianato dando vita a un ricco programma che alterna degustazioni e mostra mercato. Il tutto avverrà a tempo di musica: nelle strade dove è allestita la mostra mercato si susseguiranno musicisti con esecuzioni live, mentre anche i cooking show saranno tenuti da chef chiamati a presentare piatti ispirati a una canzone dedicata al cibo: Ardit Curri, Matteo Donati, il macellaio Andrea La Ganga, Mauro Buonanno, Paolo Tizzanini e il gelatiere Antonio Lisciandro. Nel Parterre di Palazzo Pretorio invece sarà allestito un vero e proprio “salotto musicale” con un pianoforte a disposizione del pubblico.

Claudia Palmieri Boccaccesca

“Il rapporto tra cibo e musica – spiega Claudia Palmieri, direttrice artistica – è stato oggetto di molte forme di espressione artistica. Sono tanti i libri, i film, ma anche le opere d’arte che mettono in relazione questi due universi. Boccaccesca, che da 21 anni è vetrina privilegiata per l’enogastronomia, vuole proporre al suo pubblico un viaggio sensoriale che sposi l’esperienza del degustare a quella dell’ascoltare. Due modi differenti di ‘sentire’ attraverso il corpo che, uniscono immaginazione e realtà, profumo e sapore, suono e memoria”.

Boccaccesca 2019

Tanti gli appuntamenti di Boccaccesca 2019, sia nel Borgo basso sia nel cuore medioevale di Certaldo Alta. Qui espositori provenienti da tutta Italia presenteranno le loro eccellenze enogastronomiche e artigianali, mentre grandi chef daranno vita a “La musica nel piatto”, dimostrazioni di cucina. Sempre nel Borgo Alto si snoderà il “Percorso del Gusto”: i visitatori potranno acquistare una mappa che li guiderà in una particolare degustazione itinerante, con gettoni da 2,50 euro. Nel Borgo Basso è protagonista Boccaccesca Street Food.

Boccaccesca

Spazio anche ai grandi vini con l’Enoteca di Boccaccesca 2019, né mancheranno incontri e momenti di approfondimento culturale: dal concorso “Ragazzi in Pentola”, dedicato ai ragazzi delle scuole, al Premio Boccaccesca che in questa edizione verrà assegnato a Marco Masini per aver portato la toscanità nella musica. L’evento, organizzato dal Comune in collaborazione con Confesercenti Firenze e Claridea due, è a ingresso libero.