Boccaccesca spegne 20 candeline: nel weekend Certaldo in festa

A Certaldo da venerdì 5 a domenica 7 ottobre 2018, in scena la 20° edizione di Boccaccesca, la rassegna dedicata alla cucina e all’arte del buon vivere: la cittadina di Giovanni Boccaccio per tre giorni capitale del gusto

boccaccesca 2018

Venti candeline per Boccaccesca: a Certaldo (Firenze) da venerdì 5 a domenica 7 ottobre 2018 va in scena la 20° edizione della rassegna dedicata alla cucina e all’arte del buon vivere. La cittadina che diede i natali a Giovanni Boccaccio per tre giorni diventa così la capitale del gusto e offre emozioni a non finire. Tema di quest’anno è “A che ora si mangia?”, e a spiegarne il motivo è la direttrice artistica Claudia Palmieri: “È una delle domande – racconta, a destra nella foto in basso insieme al presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani e all’assessore certaldese alla cultura, Francesca Pinochi – che caratterizza la nostra quotidianità. Ogni volta che le persone si riuniscono attorno alla tavola stabiliscono un orario, ovvero scelgono un tempo perché la condivisione di cibo e parole sia efficace, piena, soddisfacente. Ecco allora che per celebrare il 20° compleanno di Boccaccesca, abbiamo voluto riflettere proprio sul tempo, scoprendo che questi 20 anni non sono affatto passati invano perché hanno contribuito a far conoscere aspetti curiosi e inediti del cibo e di tutto quello che gli gravita attorno”.

boccaccesca 2018

Cuore pulsante di Boccaccesca 2018 sarà il meraviglioso Borgo Alto ovvero la parte medioevale della città, che sarà il palcoscenico naturale per i numerosi espositori che, provenienti da ogni parte d’Italia, qui presenteranno le loro eccellenze enogastronomiche e artigianali, mentre grandi chef daranno vita a particolari dimostrazioni di cucina. Per tre giorni (dalle 11 alle ore 22), Boccaccesca proporrà il mercato nel Borgo con i classici banchi pieni di prodotti di eccellenza.

boccaccesca 2018

Qui si snoderà il “Percorso del Gusto”: i visitatori che lo vorranno, potranno munirsi di una mappa della manifestazione e partire alla volta di una particolare degustazione itinerante che porterà loro alla scoperta di alcune “chicche” che potranno essere degustate dietro consegna di un gettone del valore di euro 2,50 (acquistabile alle casse di Boccaccesca). Sul Parterre di Palazzo Pretorio torna l’Osteria di Boccaccesca con le sue caldarroste a cura del Comitato Abitanti Certaldo Alto, mentre in piazza Santissima Annunziata spazio al Food Truck e alle nuove tendenze del cibo di strada, mentre la piazzetta Branca diventerà Agorà Food, luogo d’incontro tra il cibo e la convivialità. Immancabili i grandi vini con l’Enoteca di Boccaccesca che sarà allestita nella chiesa dei Santi Tommaso e Prospero (le degustazioni saranno possibili grazie ad un apposito calice creato per la manifestazione).

boccaccesca 2018

Torna la seconda edizione di Ragazzi in Pentola, concorso riservato ai ragazzi delle scuole medie dedicato alla corretta alimentazione e tornano i laboratori e i giochi pensati per i più piccini come “A merenda con i libri”, a cura di Federighi Editore, “Pizzaioli Baby” con il maestro pizzaiolo Ciro Fontanella, (Fuori le Mura, Buonconvento) che insegnerà ai bambini come impastare e stendere la pasta per la pizza e Il gioco dei sensi, una particolare caccia al tesoro per ragazzi fino a 13 anni.

Beatrice Segoni

Tanti gli chef che arriveranno a Certaldo per dare vita a una serie di cooking show. Tra questi Beatrice Segoni (Konnubio, Firenze), Ardit Curri (San Martino 26, San Gimignano), Massimiliano Ciregia (L’Osteria del Mare, Castiglione della Pescaia), Maria Probst (Tenda Rossa, Cerbaia in Val di Pesa), Paolo Tizzanini (L’Acquolina, Terranuova Bracciolini) e Richard Leimer (B-Roof, Grand Hotel Baglioni, Firenze), Luca Cai (Il Magazzino, Firenze), Andrea Bianchini (The Food Factory, Firenze), Massimo Rossi (Belvedere, Monte San Savino) e Pietro Vattiata (Diavoli, Pisa).

 

2_GIANNI MERCATALI

Grande attesa infine per il Premio Boccaccesca nella giornata conclusiva dell’evento, viene assegnato a una personalità che è contraddistinta nel mondo culturale portando la Toscana nel cuore. Quest’anno, l’importante riconoscimento verrà attribuito a Gianni Mercatali, il signore della comunicazione.

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itreforchettieri.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.